Joints-Apra Jesi 73-55
JOINTS: Ciardelli 18, Mancinelli 1, Nespeca 6, Riccardi 10, Camerano, Pulcini, Valori 10, Ciccorelli 4, D’Incecco 6, Mattioli 18.
APRA JESI: Peloni 2, Cittadini 12, Federici, Sabbatici 6, Coppa, Raffaelli 3, Bianchi 11, Ripani 10, Rossetti 10, Riciputi 1.
Parziali: 16-9, 40-24, 58-38, 73-55.
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Netta vittoria della Joints sul parquet casalingo contro uno Jesi che mai ha messo in dubbio il successo dei rossoblu. Evidentemente la beffa rimediata sette giorni fa a Montegranaro ha caricato i ragazzi del coach Reggiani.
Il primo quarto si chiude coi padroni di casa in vantaggio di sette lunghezze, ma il distacco sarebbe potuto essere ancora maggiore, se fossero stati sfruttati al meglio i rimbalzi difensivi conquistati e se Riccardi e soci fossero stati più precisi da tre.
La Joints inizia bene anche il secondo quarto mantenendo gli jesini a debita distanza. Un dato su tutti: gli ospiti realizzano appena 2 punti in cinque minuti di gioco. I rossoblu approfittano del buon momento per prendere il largo grazie soprattutto alle “bombe” messe a segno da Ciardelli – ancora una volta topscorer della serata con 18 punti – e da Valori. C’è spazio anche per lo spettacolo, con Mattioli che ruba palla all’Apra e si esibisce in uno stupendo coast to coast depositando il pallone a canestro. Sulla sirena di metà gara la Joints chiude 40 a 24, con Jesi che si segnal solo per la buona precisione sui tiri da tre punti.
Il quintetto ospite sembra quasi incapace di scuotersi e riportarsi in partita; per di più al quarto minuto della terza frazione in un’azione di contropiede si infortuna Raffaelli che si distende a terra dolorante toccandosi il bicipite femorale. Alla fine del terzo quarto la Joints raggiunge il massimo vantaggio (+21). Jesi, dal canto suo, continua a farsi sentire solo nei tiri dalla lunga distanza.
Nell’ultimo quarto la Joints amministra il risultato con coach Reggiani che può permettersi di far respirare i suoi uomini migliori. I rossoblu chiudono l’incontro con un lusinghiero + 18 su Jesi, ma soprattutto salgono a quota 8 in classifica, ovvero a ridosso dei quartieri nobili della stessa.
Il prossimo impegno vedrà i rossoblu di scena al PalaMedi di Porto Recanati. Subito dopo altra impegno lontano dalle mura amiche in quel di Chiaravalle.
Nel dettaglio riportiamo i risultati maturati nel corso della sesta giornata della divisione Marche di C2. A seguire la classifica.
Cestistica Ascoli-Pisaurum Pesaro 62-61
Cagli-Pedaso  84-74
Chiaravalle-Porto Recanati 68-81
Ulissi Macerata-Ascoli Basket 69-64
Cus Urbino-Marzocca 65-71
Porto Potenza Picena-Rio Inerti San Severino  76-66
Targotecnica Fabriano-Supernova Montegranaro 75-66
Joints-Apra Virtus Jesi 73-55
CLASSIFICA
Porto Recanati 12, Marzocca 12, Farbriano 10, Cagli 8, Ulissi Macerata 8, Joints 8, Montegranaro 7*, Urbino 6, Ascoli Basket 4, Jesi 4, San Severino 4, Porto Potenza Picena 4, Cestistica Ascoli Piceno 4, Chiaravalle 2, Pisaurum 2, Pedaso 0.
* penalizzata di un punto

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 421 volte, 1 oggi)