SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Circa 400 persone hanno assistito al concerto del musicista Al Di Meola al Bitches Brew Jazz Club, in Via Pasubio a Porto D’Ascoli. Un grande successo per la prima serata del programma Paesaggi Sonori, che coinvolge i comuni di Offida, Grottammare, Ripatransone, e da quest’anno anche quello di San Benedetto.
Il concerto dell’italo-americano Al Di Meola – nato nel 1954 a Jersey City – è stato un vero trionfo, appassionati sono giunti dal centro Italia per assistere allo spettacolo, che nel suo nel tour italiano, dopo varie tappe di America, ha previsto solo le due date di Ravenna e San Benedetto. Al Di Meola è uno dei più grandi chitarristi contemporanei che ha sempre creato musicalmente una mescolanza di generi e di stili, un artista che vanta collaborazioni con artisti come Paco De Lucia e John McLaughin.
Di Meola è accompagnato al piano da Mario Parmisano, Tony Escara alla batteria, Gumbi Ortiz alle percussioni e Mike Pope al basso. Il famoso chitarrista ha eseguito, nella scaletta, diversi brani del suo nuovo album “Consequence of Chaos”, il brano Azzurra, realizzato con i “Return Of Forever” insieme a Stanley Clarke e Lenny White, gruppo creato da Chic Korea nel 1974, e diversi assolo acustici con arpeggi e virtuosismi che hanno creato un’atmosfera di sofisticata magia.

Il prossimo concerto del Bitches Brew sarà venerdì 10 novembre al Teatro Mercantini di Ripatransone, con il percussionista partenopeo Toni Esposito.

Interessanti novità sono state inoltre annunciate dal presidente del club Alessandro Calducci riguardo concerti a sorpresa, last minute, che si terranno il venerdì al club di San Benedetto. Si parte il 17 novembre con un gruppo blues. Questa nuova iniziativa, che si affiancherà alla consueta programmazione di grandi concerti, ha l’intento di dare alla sede del club una vita continua e permettere visibilità a bravi artisti anche locali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 666 volte, 1 oggi)