Corridonia-Cuprense 1-1
CORRIDONIA: Ramaccioni, Patalano, Perfetti (1′ st Giustozzi G.), Luciani, Settembri, Velardinelli, Cipolletta, Giri, Petritoli, Papasodaro, Cervellini (30′ st Bianchi). A disposizione: Gentili, Pollastrelli, Belsito, Giustozzi L, Scarpeccio. Allenatore: Cipolletta.
CUPRENSE: Mori, Calabrini, Capretti, Greganti (43′ st Crescenzi), Parlato, Cocciaretto, Nasini, Perozzi, Buttafoco (15′ st Splendiani A.), Splendiani U, Silipo. A disposizione: Brusi, Ottaviani, Amabili, Carosi, Lepretti. Allenatore: Fermanelli.
Arbitro: Dalò di Ancona.
Reti: 23′ st Perozzi (CU), 35′ st Papasodaro (CO).
Ammoniti: Perozzi per la Cuprense e Cervellini per il Corridonia.
Recupero: 1 + 4.
CORRIDONIA – La Cuprense, rimaneggiata da infortuni e squalifiche, guadagna un punto al cospetto di un timido Corridonia. Si allunga a sei la striscia di risultati utili consecutivi degli uomini di Fermanelli anche se in casa gialloblu resta il rammarico per un’occasione sciupata.
La prima fase di gioco è avara di emozioni, solo al 24′ i locali si rendono insidiosi con un tiro dal limite di Papasodaro che sorvola di molto la traversa. La risposta ospite arriva un minuto dopo con Perozzi, che ci prova dalla lunga distanza ma Ramaccioni blocca senza problemi. Al 31′ la Cuprense sfiora la rete. Capretti dalla sinistra effettua un traversone è Nasini a raccogliere la sfera in area ma il suo tiro centrale è facile preda di Ramaccioni. Il primo tempo si chiude senza grandi emozioni.
La ripresa parte con due palle gol per il Corridonia. Al 4′ una punizione di Patalano viene bloccata da Mori; al 6′ Papasodaro in fuga solitaria supera in velocità la difesa ospite, entra in area ma viene anticipato da Mori. Al 23′ la Cuprense passa in vantaggio su palla inattiva. Perozzi dal limite trova la traiettoria vincente, la sfera colpisce la traversa e si infila alle spalle di Ramaccioni. Al 35′ i locali trovano il goal del definitivo pareggio. Un errore grossolano di Parlato permette a Giri di servire Papasodaro, il quale da distanza ravvicinata batte l’incolpevole Mori.
Prossimo appuntamento mercoledì 1° novembre, alle ore 14,30: al “Fratelli Veccia” arriva la Torrese.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 355 volte, 1 oggi)