SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il ministro degli Esteri Massimo D’Alema ha fatto pervenire al sindaco Gaspari un telegramma di solidarietà alle famiglie dei marinai attualmente dispersi per la tragedia del motopeschereccio “Rita Evelin”, alla marineria e alla città.
Il sindaco ha risposto con un telegramma – nel quale oltre a ringraziare il ministro – lo informa che sono stati attivati alcuni canali per cercare di ottenere uomini e mezzi, adatti a recuperare il relitto e i corpi dei marinai.
Il sindaco ha inoltre inviato una lettera al console tunisino in Italia e al sindaco della città tunisina di Mahdi, di cui è originario Ounis Gasmi, uno dei dispersi, informandoli delle operazioni in corso. Il Consolato, d’altra parte, è in contatto con la Capitaneria di porto di San Benedetto e con la famiglia del marinaio in Tunisia, composta dalla moglie del sig. Gasmi e dagli altri loro tre figli (oltre al ragazzo di 18 anni che vive ad Offida).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 411 volte, 1 oggi)