CUPRA MARITTIMA – Il sindaco Giuseppe Torquati interviene per commentare positivamente le proposte suggerite nell’ambito del convegno ‘Unione dei Comuni’ organizzato dal comune di San Benedetto del Tronto martedì 24 ottobre, anche se lo stesso sindaco accenna a qualche critica (pur se riguardante più la forma che la sostanza).
«Ritengo che quella del sindaco di San Benedetto del Tronto Giovanni Gaspari sia stata un’iniziativa estremamente positiva poiché dalle relazioni ascoltate e dalle esperienze simili vissute da altri Comuni sono emersi ottimi spunti. Grazie a queste esperienze si è rafforzata quella che era già la mia convinzione e cioè che un’unione di Comuni molto diversi tra di loro specie sulla dimensione demografica, per poter giungere a un risultato così ambizioso, deve essere portata avanti per gradi facendo assimilare sia agli amministratori che ai cittadini i vantaggi di realizzare una città vasta che possa rappresentare un punto di forza nei confronti delle Istituzioni Regionali e Nazionali.

Occorre imparare a superare i campanilismi: per le realtà più grandi è necessario allontanare la tentazione di sopraffare il comune più piccolo e da parte di quest’ultimo è indispensabile rimuovere la paura che ciò possa accadere. Ritengo, inoltre, che sia molto importante che i cittadini siano coinvolti e si faccia loro apprezzare questa proposta facendo osservare che per alcuni servizi questo dialogo tra Comuni già avviene: mi riferisco, ad esempio, allo smaltimento dei rifiuti, al trasporto urbano e all’ambito sociale.

Bisogna, dunque, far comprendere che è possibile incentivare la collaborazione senza nuocere alla visibilità e alla municipalità di ogni Comune aderente. Pur ribadendo che i contenuti dell’incontro sono stati estremamente validi, posso dire che l’unica nota negativa sia stata la locandina dell’evento. L’aver intestato l’invito dell’incontro con la dicitura ‘Unione dei Comuni’ e con i loghi corrispondenti ha creato, infatti, qualche malcontento tra i consiglieri comunali e non credo solo di Cupra Marittima poiché l’aspetto cartografico dava l’impressione di una cosa già decisa senza alcun coinvolgimento».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 515 volte, 1 oggi)