SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Notte bollente” in Riveira. È stata chiamata così la giornata di prevenzione del disagio giovanile che si svolgerà in diversi punti della città sabato 28 ottobre al motto “Tutto quello che avresti voluto sapere su sesso amore fumo droga e alcool ora puoi chiederlo”.Grande collaborazione tra i gruppi coinvolti: dall’Unità di Strada alla Polizia Municipale, dal Sert al Servizio Risposte alcologiche, dall’Asur al Centro Giovani Casa Colonica, dall’Informagiovani al Consultorio Familiare.

Durante la giornata di sabato, a partire dalle 18, si alterneranno momenti di svago ed informazione: in Piazza Giorgini alle 18 verranno aperti gli stand informativi, e ci sarà uno spettacolo con Dj Zooma (dj set funk/hiphop), Sbt Sk8 (skateboard), Breaking Live breakdance). Speciale Guest Gianni Schiuma. Alle 20.00 happy hour food&drink e in diversi locali del centro analcolici a prezzi scontati. Alle 21.30 Antonella Ciocca presenterà diversi gruppi musicali, come Stephkill, Il Sogno di Giada, Veritas, Money e Lupo Alberto’s Band.

Parallelamente a questi momenti di intrattenimento, al Consultorio Familiare, via Manzoni 38, dalle 18 alle 24 un esperto sarà a disposizione di chiunque volesse avere informazioni specifiche. Esclusivamente per il 28 ottobre dalle 18 alle 24 sarà attivo un servizio di consulenza on line all’indirizzo www.lanottebollente.it , ed una chat (dalle 18 alle 21) con un esperto per avere le informazioni che si desiderano in completo anonimato.

È inoltre attivo un numero telefonico a cui si potranno inviare messaggi, sempre per poter avere risposte chiare da un esperto in un’ora, al numero 3299067381, e un numero verde 800.232.220 a cui rivolgersi sempre in forma anonima.

Morrison, Sugo e Florentia ospiteranno esperti per chiarimenti dalle 22 all’una di notte, così come al Centro di aggregazione giovanile dalle 18 alle 24.

L’Amministrazione Comunale ha investito molto in questa giornata, perché come ha specificato l’assessore alle politiche sociali Loredana Emili: «Per il disagio giovanile non ci sono risposte, e quindi abbiamo messo insieme quante più risorse possibili per arrivare a soluzioni comuni». Dello stesso parere il consigliere comunale Fernando Palestini: «Questo evento rappresenta il primo momento in cui tante realtà hanno collaborato, perché l’obiettivo è quello comune di promuovere e migliorare la qualità della vita dei giovani».

Alla presentazione della ‘notte bollente’ erano presenti anche il responsabile dell’Ambito Sociale dottor Antonio De Santis, la responsabile dell’Unità di Strada dottoressa Sabrina Petrelli, dall’Asur la dottoressa Simona Olivieri, e la dottoressa Paola Apolloni, la dottoressa Anna Mandolini (responsabile servizio Formazione), il dottor Claudio Sorgi, la dottoressa Sabrina Vici del servizio Risposte alcologiche, il responsabile del Consultorio, dottor Vincenzo Luciani, i rappresentanti del Centro Giovani Giacomo Antonini e dell’Informagiovani Sandro Benigni, il vie comandante della Polizia Municipale Giuseppe Coccia.

In occasione della “Notte bollente”, i negozi compresi nell’area delimitata ad ovest dalla Statale 16, ad est dalle banchine del porto, a sud dal torrente Albula e a nord da via Manzoni, potranno restare aperti fino a mezzanotte.

In caso di maltempo l’evento verrà spostato al Palasport di San Benedetto del Tronto con le stesse modalità.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 942 volte, 1 oggi)