SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Va che è una meraviglia la Juve Stabia di Eziolino Capuano, una delle migliori sorprese di questo avvio di stagione. La formazione dell’ex Samb Antonio De Rosa piega con un netto 3-0 un Martina che al Romeo Menti è apparso spento e senza nerbo.
La gara, posticipo televisivo dell’ottava giornata del C1/B, è in pratica durata un quarto d’ora. Il tempo necessario ai padroni di casa per trovare il vantaggio; proprio De Rosa infatti si infilava sulla corsia sinistra, crossando un pallone che incocciava sul braccio di Dato. Per l’arbitro era rigore. Dagli undici metri Caputo non falliva. Era il 14′. Dopo appena 4 minuti i gialloblu raddoppiavano: sempre Dato stendeva, in piena area di rigore, Ancione. Caputo dal dischetto concedeva il bis.
A inizio ripresa la Juve Stabia arrotondava ancora di più il proprio bottino. Il Solito Caputo, defilato sulla destra, dal limite dell’area di rigore pugliese lasciava partire un rasoterra che si infilava sul primo palo della porta difesa da Lafuenti. Sul Menti calava il definitivamente il sipario.
Con questi tre punti i campani si assestano a metà classifica, a quota 11 – una lunghezza sopra la Samb – mentre il Martina resta tristemente al penultimo posto.
Di seguito la classifica aggiornata dopo il posticipo di Castellammare di Stabia.
Foggia 18, Ravenna 17, Avellino 15, Cavese 15, Lanciano 15, Salernitana 15, Teramo 14, Taranto 12, Gallipoli 11, Perugia 11, Juve Stabia 11, SAMB 10, Manfredonia 9, Ternana 9, San Marino 7, Ancona 4, Martina 2, Giulianova 1.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 433 volte, 1 oggi)