Cuprense-Folgore Falerone 0-0
CUPRENSE: Mori, Calabrini, Ottaviani, Splendiani A (45’st Parlato), Capretti, Cocciaretto, Nasini, Perozzi, Lucidi (35’st Splendiani U), Crescenzi (35’st Amabili), Silipo. A disp: Brusi, Buttafoco, Lepretti, Montanini. All. Fermanelli.
FOLGORE FALERONE: Pompei, Frapiccini, Bocinos, Vagnoni, Grelli, Liberati, Trifiletti, Bucci, Consalez (41’st Mandorlini), Marcoaldi, Forò (42’st Valatti). A disp: Innamorati, Monini, Palmieri, Amadio, Giustozzi. All. Vagnoni.
Arbitro: Pizzagalli di Pesaro. Ammoniti: Perozzi, Lucidi e Splendiani Armando per la Cuprense. Bocinos, Trifiletti e Grelli per la Folgore.
Spettatori 300 circa.
Recupero 1+4.
CUPRA MARITTIMA – Pari tra Cuprense e Folgore Falerone. Al “Fratelli Veccia” ci si aspettava una gara piacevole tra due squadre, che annoverano organici di alto livello, ma alla fine le emozioni sono state ben poche ed in campo, è prevalso il nervosismo. I locali hanno offerto una prestazione sottotono condizionata da lanci lunghi. Gli ospiti dal canto loro hanno espresso a tratti un buon calcio, con scambi di prima, mostrando una facilità di palleggio che invece alla Cuprense è mancata.
La prima fase di gara è caratterizzata da ritmi blandi, le due formazioni si studiano per venti minuti, fronteggiandosi sulla zona mediana del campo. Al 24′ sono i locali a rendersi pericolosi su palla inattiva. Perozzi dai 25 metri impegna Pompei che respinge la sfera con un volo plastico. La risposta ospite arriva al 31′: Marcoaldi solo in area conclude centralmente ma Mori si fa trovare pronto. Al 40′ Trifiletti, in percussione sulla corsia di destra, entra in area e conclude, ma Mori blocca a terra senza problemi. Le squadre vanno al riposo ma nella ripresa la musica non cambio e le emozioni sono rare.
La Folgore abbassa i ritmi di gioco ma la Cuprense non riesce a scardinare la retroguardia ospite. Al primo minuto, i locali tentano di colpire di sorpresa i biancoblu con un’azione da manuale del calcio. Ottimo il fraseggio tra Lucidi e Silipo, quest’ultimo effettua un preciso traversone in area ma la conclusione di Lucidi termina sull’esterno della rete. Dieci minuti dopo Marcoaldi trova un varco tra le maglie della difesa locale, Trifiletti lo serve acutamente ma l’argentino, solo dinanzi a Mori, spedisce la sfera sul fondo.
La gara si trascina al termine senza grandi sussulti, da segnalare nel finale la contestazione della tifoseria locale per le scelte tecnico-tattiche operate da mister Fermanelli. In casa gialloblu resta il rammarico per un’occasione sciupata. Gli ospiti di contro guadagnano un punto prezioso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 542 volte, 1 oggi)