SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Favorire l’inserimento professionale e sociale dei disabili. Questo l’obiettivo del 1° corso aziendale di florovivaismo e sericultura, che si è concluso nei giorni scorsi alla Fabbrica dei Fiori, realtà gestita dalla Cooperativa “Primavera” di Porto d’Ascoli. L’iniziativa è stata attivata dal Cescot (l’ente formativo della Confesercenti) nell’ambito del Fondo interprofessionale Fon.ter costituito da Confesercenti in accordo con le organizzazioni sindacali per la formazione di dipendenti delle imprese del settore aderenti al fondo.

Al corso hanno partecipato 10 disabili, soci lavoratori della Cooperativa Primavera addetti alla manutenzione di aree verdi e produzione florovivaistica (cura dei prati e di piante ornamentali messe in vendita dalla cooperativa).
«Le attività svolte nel corso – ha spiegato Elena Capriotti, direttrice del Cescot – sono la testimonianza viva che, se le imprese vengono stimolate su aspetti la presenza di queste persone nei luoghi di lavoro può arricchire anche le potenzialità dei normodotati, migliorando le relazioni sociali ed incrementando la produttività generale».

Per Franco Zazzetta, che gestisce la Cooperativa Primavera insieme al Presidente Sante Crescenzi, «quest’iniziativa si è rivelata un’occasione di crescita sociale e culturale per i ragazzi della Fabbrica dei Fiori».

Zazzetta ha posto, infine, l’accento sulla necessità di supportare eventuali investimenti per la Cooperativa con finanziamenti ‘esterni’: «Credo che l’unica via percorribile per raggiungere quest’obiettivo sia costituire una Fondazione che individui i finanziamenti di cui possono usufruire le cooperative sociali come la nostra».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 274 volte, 1 oggi)