GROTTAMMARE – Podismo e Grottammare, binomio che si rinnova a distanza di oltre trent’anni. Tanto è passato dal Campionato Italiano e dalla pre-olimpica di Maratona che si svolsero proprio nbegli anni Settanta.
Domenica 22 ottobre (ri)ecco il Campionato Italiano di Marcia Individuale e di Società, denominato 35° Trofeo Orlini, organizzato grazie all’ausilio della Provincia di Ascoli, del Comune di Grottammare e della Società sportiva Borgo Solestà di Ascoli Piceno.
Si appresta ad essere un nuovo e importante appuntamento sportivo che vedrà impegnati circa 200 atleti su un percorso di 10 km che si estende lungo tutto Lungomare della Repubblica: una manifestazione riservata alle categorie di atleti Allievi-Allieve e Cadetti-Cadette (dai 13 ai 14 anni di età), dove oltre ai vincitori verranno premiate anche le prime 3 società maschili e femminili.
La FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera) in occasione di questa ultima prova del Campionato di Marcia ha deciso di abbinare alla gara anche il completamento del corso formativo dei tecnici di marcia che hanno frequentato il corso di allenatori specialisti.
Grande soddisfazione questa mattina, in Comune, nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento, sia da parte del sindaco Luigi Merli, che vede nella gara un passo in avanti per la realizzazione della destagionalizzazione turistica grottammarese, sia da parte dell’assessore allo Sport della Provincia Nino Capriotti, che preannuncia futuri investimenti per portare nel nostro territorio eventi sportivi importanti, utili anche per una efficace promozione.
«Vorrei che la provincia diventasse “una palestra all’aperto” – ha detto Capriotti – dove ogni Comune possa ospitare importanti manifestazioni e sia in grado di accogliere nelle proprie strutture atleti, società e organizzazioni. Questo darebbe una spinta in più all’industria dello sport ma anche a quella turistica locale».
Il presidente Provinciale Fidal, Francesco Silvestri, ha invece sottolineato come «da anni gli appassionati di Marcia chiedevano un evento sportivo importante: ricordo che nel ’68 la città ospitò il Campionato Italiano e poi la Pre-Olimpica di Maratona. Oggi tanta attesa è stata premiata e ringrazio per l’aiuto anche Antonio Brutti, atleta grottammarese che nel 1971 difese i colori azzurri alle Olimpiadi di Monaco».
L’appuntamento è fissato per domenica prossima, alle ore 8.30, davanti al Kursaal, sede di ritrovo per gli atleti partecipanti. Ogni categoria partirà con un ordine e un orario differenti – i cadetti alle 9 e alle 9.39, gli allievi alle 10.45 e alle 11.30 – e con un circuito che varierà nella distanza. Ad esaminare la gara ci saranno anche dei tecnici federali, i quali avranno il compito di scoprire nuovi talenti che parteciperanno al campionato Juniores.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.004 volte, 1 oggi)