ACQUAVIVA PICENA – «Una squadra vince se sono grandi i giocatori e l’allenatore». Così ha dichiarato, a proposito dell’Associazione Palio del Duca e del patron Nello Gaetani, il consigliere regionale Sandro Donati, nel corso del consueto pranzo sociale. «Sponsalia – ha continuato – valorizza non solo Acquaviva ed il territorio provinciale, ma tutte le Marche». Organizzato dal suddetto consorzio, a conclusione della stagione 2006, il convivio si è tenuto domenica 8 ottobre presso l’hotel ristorante Duca degli Acquaviva.
Al simposio, ideato allo scopo di ringraziare quanti hanno contribuito fattivamente alla 19ª edizione di Sponsalia, che grandi consensi ha ottenuto, e di pubblico e di critica, hanno partecipato numerosi ospiti ed autorità. Nella fattispecie, il sindaco del Comune di Acquaviva Picena Tarcisio Infriccioli, gli stessi Donati e Gaetani, il presidente della Commissione Cultura della Provincia di Ascoli Piceno Stefano Stracci (che ha portato i saluti del presidente dell’Ente Massimo Rossi, dell’assessore alla Cultura Olimpia Gobbi e del sottosegretario del Ministro per i Rapporti con le Regioni On. Pietro Colonnella) ed il presidente della Banca Picena Truentina Gino Gasparretti. Presenti, inoltre, il vicepresidente vicario della Cavalcata dell’Assunta di Fermo Silvio Dionea, il presidente del Palio del Barone di Tortoreto Ennio Guercioni, il segretario della Quintana di Ascoli Piceno comm. Giacinto Federici, nonché il presidente del Palio dei Castelli di San Severino Marche Fabio Orlandani.
Filo conduttore dell’evento, festeggiare e ricordare un anno d’intenso e appassionato lavoro, per rendere sempre più avvincente e coinvolgente, nonostante le difficoltà, la celebre rievocazione storica acquavivana. Il presidente Gaetani si è detto più che soddisfatto per i risultati ottenuti, la dedizione profusa da amici e collaboratori, nonché per il sostegno e la fiducia accordatigli da sponsor ed Enti Locali, in primis la Banca Picena Truentina Credito Cooperativo e la Regione Marche.
Ha allietato la cerimonia, oltre al delizioso menu, preparato dallo chef dell’albergo Vittorio, una simpatica lotteria, sapientemente animata da Roberto Gaetani, il cui ricavato sarà utilizzato per le attività dell’associazione. Durante il pranzo, inoltre, sono stati consegnati attestati e premi benemeriti (fra cui, il bicchiere di terracotta, a forma del mastio della Fortezza, realizzato da Cesare D’Antonio) a responsabili delle gare e dei rioni, nonché ad allenatori, arbitri, atleti e figuranti del Palio dei Bambini e Sponsalia. Fra gli altri, Mario Lazzari, Francesca De Cesari, Giuseppe Neroni, Giorgio Papini, Giuseppe Del Prete, Pietro Cameli e Roberto Gaetani. Una targa è stata donata, infine, a Tonino Feroci di Sarnano, fautore, nel 1988, del gemellaggio fra Acquaviva Picena e la cittadina maceratese, in occasione della 1ª edizione del Palio del Duca.
A conclusione dei festeggiamenti, la premiazione del presidente Gaetani, insignito di onorificenze dalla Quintana (e dal Comune) di Ascoli Piceno e dalla Cavalcata dell’Assunta di Fermo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.236 volte, 1 oggi)