SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ieri sera, dopo più di tre ore, si è conclusa l’operazione alla quale si è sottoposto Michele Santoni, lo sfortunato difensore rossoblu che a Giulianova ha riportato la frattura scomposta di tibia e perone della gamba sinistra. Santoni, uscito dalla sala operatoria attorno alle 22,15 – ci era entrato poco prima delle 19 – stamattina aveva ancora molto dolore all’arto, ma l’intervento, lo ha ribadito il dottor Di Matteo, è riuscito perfettamente. Come abbiamo già sottolineato ieri, per Santoni si prospetta un calvario di almeno cinque, sei mesi.
Oggi intanto, verso l’ora di pranzo il difensore anconetano ha ricevuto la chiamata di Gabriele Ippoliti, il giocatore del Giulianova che domenica si è reso protagonista del brutto fallo nei suoi confronti. Il giallorosso si è scusato con Michele, asserendo di non aver compiuto il gesto in maniera intenzionale.
Stasera intanto anche mister Francesco Giorgini salirà a San Benedetto per far visita a Santoni. Oggi, oltre alla dirigenza rossoblu e ai compagni di squadra, ha raggiunto il Madonna del Soccorso anche l’ex secondo di Davide Ballardini, Roberto Beni.
BORSINO ROSSOBLU Nel pomeriggio intanto la Samb ha ripreso la preparazione al Ciarrocchi di Porto d’Ascoli. Tutti a disposizione di mister Ugolotti. Hanno lavorato a parte Landaida, Fragiello e Mattia Santoni. Domani e giovedì per la comitiva rossoblu consueta razione doppia.
QUI MANFREDONIA In casa sipontina – oggi la formazione di mister Pierini è tornata al lavoro in vista della trasferta di San Benedetto del Tronto – archiviato il punto ottenuto domenica scorsa contro il Ravenna, a proposito: per i biancocelesti si tratta del quarto risultato utile consecutivo, fa ancora discutere la direzione arbitrale di Alberto Zanardo. Contestatissimo, per esempio, il primo gol del giallorosso Succi, che sarebbe stato viziato da un evidente fuorigioco.
Angelo Riccardo, oggi inibito sino a fine anno dal Giudice Sportivo, per aver rivolto parole offensive nei confronti della terna arbitrale, si sfoga, anticipando che presto il club pugliese presenterà alla Lega un dossier relativo ai presunti torti arbitrali subìti in queste prime sette giornate di campionato.
«Il Manfredonia è stanco di questa situazione» ha esordito Riccardo. «Basta, non ne possiamo più. Ogni domenica, per un verso o per l’altro, la storia si ripete e a rimetterci è soltanto il Manfredonia. Rivedendo le immagini televisive, aggiungo che sono maggiormente arrabbiato per quello che i filmati, non le mie impressioni, lasciano chiaramente vedere. Ora prenderemo delle iniziative. Attraverso la registrazione della partita, stiamo completando un’analisi di tutti gli errori commessi dalla terna arbitrale e tale rapporto lo invieremo al competente ufficio della Lega».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.464 volte, 1 oggi)