SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La World Sporting Academy, la società di ginnastica cittadina che proprio quest’anno festeggia il suo decennale, torna sulla questione della Tensostruttura, la palestra in zona Agraria, i cui lavori, assegnati alla ditta Schiavi di Porto d’Ascoli e iniziati l’anno passato, non si sono ancora conclusi – restano da fare, e non è poco, gli spogliatoi, ma soprattutto la palestra va dotata di attrezzature.
La WSA, col chiodo fisso delle Olimpiadi, che si terranno nel 2008 a Pechino, invitano il primo cittadino sambenedettese a fare qualcosa per permettere alle proprie atlete di allenarsi, da subito, nella Tensostruttura. Di seguito riportiamo per intero la lettera scritta dal presidente Sarah Christel Mattoni.
Caro signor sindaco della Città di San Benedetto del Tronto, Giovanni Gaspari, ora alla luce di quanto fatto finora e di questi risultati sappiamo che ci aspetta un lungo e duro lavoro in palestra per affinare le doti tecniche di tutte le nostre ginnaste che egregiamente rappresentano la nostra città in campo regionale e nazionale. Sappiamo pure che senza una palestra adeguatamente attrezzata sarà per noi impossibile raggiungere traguardi internazionali. Pertanto, Le chiediamo di intervenire in prima persona e di farci entrare da subito nella tensostruttura realizzata per la ginnastica artistica in Zona Agraria, che sta per conseguire la tanto attesa agibilità, di completare almeno l’indispensabile buca paracadute così da non compromettere dieci anni di sacrifici, di duro lavoro e i sogni olimpici delle migliori ginnaste della Regione Marche. Grazie.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.114 volte, 1 oggi)