SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La notizia non stupisce se si pensa al traffico caotico delle ultime due settimane. Giovedì 12 e venerdì 13 ottobre sono stati ampiamente superati i limiti previsti dalla normativa sulla concentrazione di polveri sottili PM10 nell’aria.

Giovedì la centralina di piazza Kolbe ha registrato 54,31 μg/mc, venerdì 63,73 μg/mc. si tratta del trentaseiesimo e del trentasettesimo superamento registrato nel corso dell’anno. Avendo superato quota 35, la legge impone di prendere provvedimenti. L’amministrazione comunale deciderà nei prossimi giorni, di concerto con la maggioranza. Per lunedì 23 ottobre è già fissata una riunione della commissione consiliare Ambiente sull’argomento.

Il precedente superamento del limite di 50 μg/mc era avvenuto il 14 settembre, quello precedente il 6 maggio. Il maggior numero di superamenti, come sempre accade per l’incidenza degli scarichi delle caldaie, avviene nei mesi invernali. Il principale fattore su cui si possa intervenire resta però quello del traffico automobilistico, motivo per cui l’amministrazione comunale rinnova l’invito a usare i mezzi di trasporto pubblico, la bicicletta o gli spostamenti a piedi (viste le ridotte dimensioni del territorio comunale). In alternativa lo spostamento in automobile è consigliato solo se effettuato insieme ad altre persone, onde ridurre il numero complessivo di veicoli in circolazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 406 volte, 1 oggi)