GROTTAMMARE – Tornano i laboratori artistici ed i corsi di Libera…Mente, contenitore di corsi e laboratori curati da esperti ed appassionati per sostenere la ricerca culturale e valorizzare la creatività. I corsi, giunti alla terza edizione, sono coordinati dalla Cooperativa Girasole.

L’iniziativa è stata presentata dall’assessore alla Cultura Enrico Piergallini assieme agli insegnanti direttamente interessati: Letizia Alesi, Cecilia Dionisi, Filomena Pavone, Antonia Speranza, Fabio Curzi e Gianni Talamonti. «Libera…Mente – dice Piergallini – ha ricevuto un ottima risposta per il tipo di contenitore. L’obiettivo di questa rassegna è sia offrire occasioni di svago, di distrazione dalle preoccupazioni, sia trasmettere conoscenza, usare l’intrattenimento per apprendere ambienti nuovi e liberare così la propria creatività».

Piena la soddisfazione delle insegnanti, che hanno notato con piacere come i laboratori siano un motivo di aggregazione sociale, specie d’inverno, quando ci sono poche occasioni per uscire. Piena soddisfazione anche se, come è immaginabile, le persone che frequentano i laboratori non hanno nessuna conoscenza della materia, ma sono predisposte all’apprendimento.

Con piacere, ha notato la signora Cecilia Dionisi, «quest’anno fra gli iscritti al mio corso, decorazione su legno, vi siano molti bambini».

Nota a parte per i corsi. Quest’anno anche Grottammare godrà dei caffè filosofici – presso il Bar Roma – del professor Talamonti. Dopo gli incontri al Florian di San Benedetto, infatti, si è deciso di replicare l’esperienza anche a Grottammare. Il corso, che si avvale della collaborazione della Consulta degli Stranieri e la consulta della fratellanza fra i popoli, sarà un vero e proprio gruppo di discussione con declinazione interculturale.

Torna anche quest’anno il corso di Storia della canzone d’autore del Professor Fabio Curzi: «La canzone d’autore è stata presa in considerazione come contenitore degli avvenimenti storico/politici, come testimonianza del mondo popolare e per questo è interessante ripercorrere i temi delle canzoni per ripercorrere le tappe storiche dell’uomo» spiega Curzi.

Come al solito c’è anche il corso di inglese di Cristina Rubicini – inglese di base e reading – e, al cinquantenario dell’inizio dell’esplorazione dello spazio, il seminario di fisica e astronomia, tenuto dal professor Enrico Massaro.

Ecco il programma completo per i corsi: caffè filosofico interculturale, storia della canzone d’autore, seminario di fisica ed astronomia, lingua inglese, letteratura inglese; e per i laboratori: arti decorative, pittura su stoffa, ricamo, pittura floreale su legno, merletto e tombolo. I laboratori hanno una iscrizione di 5 euro ed una quota mensile di 20 euro, mentre i corsi – escluso inglese, 25 euro – sono gratuiti.

Per maggiori informazioni è possibile telefonare all’ufficio cultura (0735.739230) o alla biblioteca (0735.735313).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 438 volte, 1 oggi)