SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella notte di sabato 14 ottobre è stato tratto in arresto il ventiquatrenne ucraino M.D perché inosservante di un precedente provvedimento di esplusione. Il giovane, fermato dai Carabinieri di San Benedetto per un controllo, ha mostrato documenti di identità falsi.

In seguito al controllo delle impronte digitali i militari hanno constatato che M.D. aveva fornito in passato quattro diverse generalità. Il tribunale di Ascoli Piceno ha convalidato l’arresto ed ha disposto la custodia cautelare in carcere, fino a quando il giovane sarà accompagnato fuori dai confini nazionali.

Nel corso della stessa serata a Monsampolo del Tronto, in contrada Sant’Egidio, i Carabinieri hanno rintracciato presso un casolare abbandonato quattro uomini di nazionalità cinese. I cinesi, risultati essere clandestini, sono stati condotti presso il carcere di Ascoli Piceno Marino del Tronto, in attesa di essere espulsi dall’Italia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 348 volte, 1 oggi)