GROTTAMMARE – Un’altra punta per il Grottammare. Si tratta di un giovane, classe ’88, due anni fa nelle giovanili della Salernitana, poi fermo una stagione a causa di un brutto infortunio al ginocchio.
Omar Laino
è il volto nuovo del Grottammare. In estate ha iniziato la preparazione nelle fila del Latina; il sodalizio di via San Martino gli ha offerto un contratto annuale e oggi il giocatore ha svolto il primo allenamento con i suoi nuovi compagni.
«Da quel poco che abbiamo visto – argomenta il diesse Pino Aniello – il ragazzo è dotato di buone qualità tecniche. E’ ben dotato anche fisicamente. Insomma, un attaccante che potrebbe fare al caso nostro».
«Abbiamo completato il reparto avanzato – sentenzia di rimando mister Daniele Amaolo – Dopo l’infortunio di Fanesi, che ne avrà per almeno altre due settimane, dovevamo per forza di cose porre rimedio alla mancanza di alternative in attacco. Domenica scorsa, mancando pure Maffucci, tanto per dire, ho dovuto avanzare Del Moro. Speriamo che presto Laino raggiunga la condizione migliore e possa dare il suo controbuto. E’ un acquisto importante perchè, essendo un under, ci consente di avere un’alternativa in più».
Ma il Grottammare non s’è fermato a Laino, perchè oggi ha chiuso la trattativa per un altro giocatore svincolato. Stiamo parlando di Matteo Gasparroni, classe ’87, l’anno passato nelle file della Berretti della Samb. L’esterno sinistro ha firmato, anche lui, un contratto annuale.
Sempre rimanendo in tema mercato, non si sblocca – questione di ore? – la trattativa per vestire di biancazzurro il difensore grottammarese Massimiliano Manni. L’ex Taranto, che da tempo si allena con la banda Amaolo e che nelle ultime settimane ha maturato l’idea di rimanere nella squadra della sua città, deve ancora mettersi a tavolino col presidente Pignotti per discutere della sua posizione. A questo punto, anche in considerazione degli ultimi due arrivi, diventa difficile stabilire se le parti troveranno un accordo.
L’UNDICI ANTI-PENNE Intanto, in vista del prossimo impegno – al Pirani è di scena il Penne, reduce dal successo sulla Santegidiese – mister Amaolo non disporrà dello squalificato Oddi e del citato Fanesi. La formazione che sfiderà la compagine biancorossa dovrebbe ricalcare per dieci undicesimi quella che domenica scorsa ha imposto il pari al Pescina: Rientra infatti Maffucci e l’ex Reggina nello scacchiere tattico biancazzurro sostituirà Del Moro, il quale tornerà al centro della difesa.
ARBITRI 5a GIORNATA Designati gli arbitri che dirigeranno la quinta giornata del girone F di serie D. Grottammare-Penne è stata assegnata a Michele D’Iasio, mentre Avezzano-Centobuchi è andata a Francesco Di Giovanni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.070 volte, 1 oggi)