MONTEPRANDONE – «I ragazzi hanno chiesto alla società di partire sabato pomeriggio». Ecco lo specchio fedele del gruppo Centobuchi. Un gruppo a prova di risultati. Dopo quattro giornate tre soli punti in cascina. Pochi se pensiamo alla mole di gioco prodotta e alle occasioni sprecate dai biancocelesti.
Mister Giuseppe De Amicis, manco a dirlo, concorda. «Classifica bugiarda, l’ho già rimarcato più volte. Ma non ci facciamo caso, cresceremo. Del resto la classifica non la guardavamo nemmeno l’anno passato, quando stazionavamo nei quartieri alti della graduatoria».
I suoi ragazzi hanno pensato bene di affrontare il delicato (e sfortunato) momento restando uniti; si parte in ritiro, alla vigilia di una sfida difficile come quella in casa dell’Avezzano. Si fa insomma quadrato tutti insieme. «L’abbiamo fatto altre volte anche l’anno scorso. La società e lo staff tecnico non possono non apprezzare».
Si parlava di occasioni gettate al vento. Sabato scorso, contro il Real Montecchio, il rigore fallito da Rosa, e tutta una serie di palle gol sprecate, vi ha fatto rimandare, ancora una volta, l’appuntamento con la prima vittoria in serie D.
«Dobbiamo migliorare. Abbiamo gettato alle ortiche almeno sei occasioni ghiottissime. Questo non deve succedere. Quello di Rosa è forse stato l’errore più piccolo, nel senso che abbiamo costruito opportunità altrettanto valide. Rosa comunque non si è buttato a terra, si è già ripreso. Del resto è un attaccante dalle grandi potenzialità, potrebbe giocare in serie C tranquillamente. Dopo la partita sabato negli spogliatoi ho fatto i complimenti ai ragazzi dicendo loro che non devono mollare e che presto arriveranno anche questi tre benedetti punti. Resto fiducioso e comunque, risultati a parte, sono soddisfatto per come la squadra si sta esprimendo».
Domenica c’è il neoripescato Avezzano. Con 7 punti in classifica può tranquillamente definirsi una delle soprese della stagione.
«Sono d’accordo. Hanno battuto la Cagliese in trasferta e hanno imposto il pari al Pescina. Basta questo per dimostrare che sono una buona squadra e che stanno attraversando un momento molto positivo. Il Centobuchi scenderà ad Avezzano convinto di fare la propria partita, come abbiamo sempre fatto. Non partiamo battuti prima ancora di giocare».
Domani, venerdì, i biancocelesti sosteranno una seduta pomeridiana prima della rifinitura prevista per la mattinata di sabato. Da recuperare gli influenzati – alle spalle hanno due giorni di stop – Capriotti e Nardi. Tornano a disposizione, dopo il turno di squalifica scontato contro il Montecchio, De Angelis e Guido Galli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 387 volte, 1 oggi)