SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giulianova e Samb arrivano alla sfida di domenica 15 ottobre in una situazione, soprattutto di classifica, non certo invidiabile. Gli abruzzesi ancora una volta si ritrovano al cospetto di una crisi societaria piuttosto delicata: il patron Sandro Quartiglia è infatti intenzionato a passare di mano e nell’Abruzzo colorato di giallorosso è già scoppiato il toto-presidente (tra i tanti nomi quello del fratello di Totò Criniti).
Venendo a questioni meramente tecniche, la squadra di Francesco Giorgini – il mister, giuliese doc, in attrito con la proprietà, in agosto aveva addirittura abbandonato la squadra in pieno ritiro precampionato; dopo pochi giorni in ogni caso l'”allarme” rientrò – ha perso tutti i pezzi pregiati, fra cui i fratelli Del Grosso (al Cagliari e alla Ternana), Capone (Avellino), Califano (Gallipoli) e Felci (Pescara).
Fra i volti nuovi invece il centrocampista ec Cittadella Gianluca Macrì, in precedenza inseguito anche dalla Samb, i difensori De Toma e Miano (dalla Cisco Roma), Pomante (Chieti) e Piva, l’anno scorso a San Benedetto. Rimasto pressochè identico, ad eccezione del citato Califano, il reparto avanzato, che poggia sull’ex Ascoli Morello e sull’ex Ancona Mirko Antenucci.
PRECEDENTI Sono quindici, tra campionato e coppa, i precedenti tra Giulianova e Samb allo stadio Rubens Fadini. Bilancio nettamente favorevole per i giallorossi, che possono vantare otto vittorie; tre i pareggi e quattro i successi di marca ospite, di cui uno risalente alla Coppa Italia di C edizione 1980-’81.
L’ultimo exploit marchigiano risale alla stagione 2003-’04, quando la formazione allenata da Sauro Trillini sbancò il Fadini grazie alla doppietta di Scandurra e al gol di Napolioni. Per i giallorossi il gol della bandiera fu siglato da Cariello.
Lo scorso primo maggio, si giocò di lunedì pomeriggio, i giallorossi liquidarono la squadra diretta da Luigi Voltattorni con risultato all’inglese: Catalano e Memmo regalarono il successo agli abruzzesi.
Nel dettaglio il quadro completo dei precedenti in campionato tra Giulianova e Samb. A seguire il tabellino della gara dell’anno scorso.
1937-38 I Divisione Castrum Giulianova-Samb 4-2 [7′ Dicovi, 43′ Morselli, 60′ Lazzari (S), 66′ Di Bernardino, 76′ Novelli (S), 89′ Bottaro]
1945-46 Serie C-Centro Sud b Giulianova-Samb 1-0 [Esposito]
1946-47 Serie C-Lega Centro f Giulianova-Samb 0-0
1947-48 Serie C-Lega Centro q Giulianova-Samb 2-3 risultato non valido in virtù del ritiro del Giulianova
1971-72 Serie C/b Giulianova-Samb 0-0
1972-73 Serie C/b Giulianova-Samb 3-0 [39′, 75′, 83′ Santonico]
1973-74 Serie C/b Giulianova-Samb 1-0 [3′ Bussolari]
1980-81 Serie C1/B Giulianova-Samb 2-1 [24′ Perrotta (S), 74′ Bellagamba, 84′ Zanolla]
1990-91 Serie C2/C Giulianova-Samb 0-1 [83′ Minuti]
2002-03 Serie C1/B Giulianova-Samb 0-1 [21′ Fanesi]
2003-04 Serie C1/B Giulianova-Samb 1-3 [2′ Scandurra (S), 20′ Napolioni (S), 68′ Scandurra (S), 75′ Cariello]
2004-05 Serie C1/B Giulianova-Samb 2-1 [59′ rig. Cigarini (S), 62′ Di Felice, 65′ Tangorra]
2005ì-06 Serie C1/B Giulianova-Samb 2-0 [11° Catalano (G), 46° st Memmo (G)]
Serie C1/A 2005-06 – 1° maggio 2006
GIULIANOVA: Visi, Del Grosso, Danotti, Catalano, Olivieri, Bizzarri (1° st Scartozzi), Felci, Palladini, Califano (31° st Memmo), De Giorgio (40° st Croce), Morello. A disposizione: Ivaldi, Capone, Stillo, Antenucci. Allenatore: Francesco Giorgini.
SAMB: Concetti, Macaluso, Colonnello, Faieta, Zanetti, Femiano, Angeletti (18° st Yantorno), De Rosa, Chiurato, Docente (18° Melara), Michele Santoni (12° st Irace). A disposizione: Chessari, Akassou, Zini, Bagalini. Allenatore: Luigi Voltattorni.
Arbitro: Marco Forconi di Aprilia.
Assistenti: Giulio Dobosz di Roma 2 e Domenico De Falco di Isernia.
Marcatori: 11° Catalano (G), 46° st Memmo (G).
Ammoniti: De Rosa (S), Catalano (G), Faieta (S), Macaluso (S).
Angoli: 2-0.
Espulsi: nessuno.
Fuorigioco: 4-4.
Recuperi: 2′ pt, 4′ st.
Note: giornata di sole, temperatura attorno ai 22°. Terreno di gioco in buone condizioni. Prima del via osservato un minuto di silenzio in memoria dei caduti di Nassiriya. Lutto al braccio per le due formazioni.
Spettatori: 2.809 (di cui 1.099 abbonati), per un rateo complessivo pari a 24.917,65 euro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 827 volte, 1 oggi)