GROTTAMMARE – Non le manda certo a dire, il sindaco di Grottammare Luigi Merli, alla minoranza, sull’annosa questione del Fish, l’ittiturismo di Elvio Mazzagufo (marito della vicesindaco Maria Cristina Costanzo). La quale opposizione aveva contestato il comportamento della maggioranza, pur in seguito al decreto di archiviazione del Tribunale di Fermo rispetto alle denunce presentate dai consiglieri di centrodestra (poiché, secondo loro, vi sarebbe stato un abuso di ufficio che ha permesso alla struttura di violare il Piano di Spiaggia).

«Il tentativo certamente poco nobile, per non dire ignobile, di infangare l’amministrazione comunale e di avvelenare il confronto politico ha subìto una svolta definitiva con il decreto di archiviazione disposto dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Fermo, su richiesta del Pubblico ministero» sentenzia il primo cittadino di Grottammare, che poi continua: «Nonostante l’esistenza di questo documento, che evidentemente pone una “pietra tombale” sul cosiddetto “Caso Fish”, i consiglieri di opposizione continuano con gli stessi argomenti nella loro campagna denigratoria nei confronti dell’amministrazione comunale, arrivando persino a mettere in dubbio l’operato della Magistratura. In questo modo, non fanno altro che confermare, ancora una volta, la mancanza di rispetto nei confronti delle istituzioni».

Merli afferma quindi che «eravamo e siamo certi del nostro operato. La nostra serenità nell’attendere le valutazioni che la Procura della Repubblica doveva giustamente fare sul ”Caso Fish”, dà l’esatta dimensione di come affrontiamo la gestione della città, in costante e proficuo dialogo-confronto con i cittadini. E i risultati di questi primi tre anni di amministrazione sono a dir poco entusiasmanti. Abbiamo realizzato già l’oltre l’80% del programma di mandato. E’ su questi argomenti che vorremmo sfidare l’opposizione al confronto: cioè su cose reali che incidono quotidianamente sulla vita dei cittadini di Grottammare. In tre anni, a Grottammare, le imposte e le tasse sono rimaste uguali al passato (nonostante le ristrettezze delle Finanziarie), i servizi sono stati allargati e migliorati e le opere procedono celermente, creando una città sempre più bella e sempre più apprezzata dai turisti».

«Concludo ribadendo che la politica si deve occupare e preoccupare di migliorare la qualità della vita dei cittadini, soprattutto di quelli che hanno meno opportunità» afferma Merli. «Il nostro impegno è stato, è e sarà totalmente al servizio della comunità che ci onoriamo di rappresentare. I nostri cittadini, ne sono certo, sapranno valutare giustamente l’operato».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 294 volte, 1 oggi)