SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel quadro degli incontri per la programmazione del bilancio partecipato l’amministrazione comunale ha incontrato i residenti del quartiere Salaria nella sala parrocchiale della chiesa SS. Annunziata. E’ emersa la priorità assoluta della zona di via Torino e delle strade limitrofe: i marciapiedi. Nel tratto fra via Manzini e via Paolucci la sicurezza dei pedoni è messa a repentaglio dalle auto che spesso sfrecciano ad alte velocità. Il presidente dell’Associazione Salaria Silvano Coccia ha messo in evidenza altri problemi del quartiere, come la mancanza di segnaletica per i parcheggi delle auto in alcune strade laterali e la necessità di completare al più presto l’urbanizzazione in via Manzini.

L’Associazione Salaria è cosa diversa da un comitato di quartiere, ma nella sostanza agisce come se lo fosse (clicca qui per leggere un’intervista a Silvano Coccia apparsa sul nostro sito nel gennaio 2005). Esiste dal 1990, d’estate organizza la tradizionale Festa della Giara, con i proventi della manifestazione cura la manutenzione del parco e rappresenta gli abitanti della zona nel rapporto con l’amministrazione comunale. Da anni l’Associazione chiede di poter realizzare un piccolo chiosco all’interno del parco Salaria; servirebbe come sede per l’Associazione e come luogo ricreativo per iscritti e simpatizzanti. Il sindaco Gaspari ha spiegato che una volta pronta la convenzione Comune-cittadini per la gestione delle aree verdi sarà possibile aggirare i vincoli urbanistici che oggi ostacolano la costruzione della sede.

Silvano Coccia ha segnalato anche gli smottamenti che si verificano quando piove nei terreni di via Salita al Monte e contrada Monte Cretaccio. La terra frana fino a raggiungere via Torino.

Nel corso della riunione è stata segnalata la necessità di nuove fermate per l’autobus nelle strade laterali, mentre secondo alcuni giovani il quartiere viene escluso dal programma delle manifestazioni culturali estive. Gli assessori Margherita Sorge e Giancarlo Vesperini hanno mostrato disponibilità su questo punto, assicurando che sarà loro impegno emancipare le zone “grigie” della città.

Il sindaco Gaspari ha affermato che sul Bollettino Ufficiale Municipale verrà costantemente aggiornato il programma degli interventi fatti, di quelli che sono in corso e di quelli che saranno fatti. Il primo cittadino ha poi rassicurato i convenuti sul fatto che il Comune non taglierà le spese per i quartieri in conseguenza della legge Finanziaria 2007. «Il 90% dei fondi di cui dispone il nostro Comune proviene dalle tasse interne, solo il 10% viene dallo Stato, quindi non temiamo eventuali tagli dei trasferimenti finanziari da Roma».

All’incontro di lunedì sera era presente anche il vicesindaco Antimo Di Francesco e i consiglieri comunali Fabio Urbinati, Nazzareno Menzietti e Fernando Palestini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 768 volte, 1 oggi)