SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Non riesce al Foggia di Gianluca Zanetti avere la meglio di un Avellino quadrato e ben messo in campo dall’ex mister rossoblu Giuseppe Galderisi. L’aggancio alla vetta del girone B dunque è ancora una votla rinviato pe ri rossoneri, che pure, nel corso del posticipo televisivo della sesta giornata del C1/B, hanno cercato con maggiore convinzione la vittoria.
I gol. Al 34° aprivano le danze i satanelli che sfruttavano il penalty guadagnato da Dall’Acqua – fallo di Moretti: dal dischetto lo specialista Cardinale non falliva. Sul finire di tempo pareggiava i conti il solito Evacuo, giunto all’ottavo sigillo e sempre più capocannoniere del girone B, che approfittava di una “papera” colossale di Marruocco, il quale si faceva sfuggire la sfera dopo un cross di Di Cecco. Per il bomber biancoverde era un gioco da ragazzi appoggiare la palla nella porta incustodita.
Nel secondo tempo, coi rossoneri autori di una maggiore pressione, non succedeva più nulla. Un punto ciascuno. I pugliesi in graduatoria agganciano la Salernitana, terza, mentre gli irpini restano appena una lunghezza più indietro.
Di seguito la classifica aggiornata dopo il posticipo dello Zaccheria.
CLASSIFICA
Ravenna 13, Teramo 13, Salernitana 12, Foggia 12 Cavese 11, Lanciano 11, Avellino 11, Gallipoli 10, Juve Stabia 8, Taranto 8, Perugia 8, Manfredonia 8, Ternana 8, Ancona 4, Samb 4, San Marino 4, Giulianova 1, Martina 1

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 390 volte, 1 oggi)