SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si annuncia un pomeriggio ‘bollente’ sulle strade di San Benedetto. Niente a che vedere con un’improvvisa ondata di caldo, tutta colpa dell’inattesa chiusura, da questa mattina, della Sopraelevata in direzione sud.

Come noto, sull’Ascoli-Mare nei giorni scorsi è iniziato l’intervento di rifacimento dell’asfalto ad opera dell’Amministrazione provinciale. Il programma dei lavori della settimana prevedeva, stando alle indicazioni fornite dalla stessa Provincia, la chiusura della Sopraelevata in direzione sud (rampa di via Scarlatti) fino a ieri sera, venerdì 6 ottobre, con la sola apertura della rampa di via Del Cacciatore.

Questa mattina, invece, la sgradita sorpresa: gli automobilisti hanno trovato la rampa di via Scarlatti ancora sbarrata, per cui hanno dovuto scegliere altre soluzioni per attraversare la città. Una situazione che sin dalle prime ore del mattino ha causato gravi disagi alla viabilità cittadina in direzione sud: in particolare, sulla Statale 16 si sono formate lunghe, interminabili code.

Forti rallentamenti anche lungo le vie d’accesso secondarie. Una situazione difficile, destinata inesorabilmente a diventare caotica nel pomeriggio, quando si verificherà, come ogni fine settimana, una considerevole crescita del volume del traffico.

A quanto pare, anche l’Amministrazione comunale è stata colta di sorpresa dalla chiusura inattesa della Sopraelevata (tra l’altro il sindaco Gaspari è fuori sede), ragion per cui non è riuscita a prendere contromisure per rendere più fluido il traffico cittadino. Totalmente all’oscuro della situazione anche la Polizia Municipale, alla quale è stata fornita dalla Provincia solo una generica ordinanza sull’inizio e sul termine dei lavori.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 456 volte, 1 oggi)