MONTEFIORE DELL’ASO – Il nuovo Polo Museale, volto a custodire e promuovere il patrimonio di Montefiore e che ospiterà, tra le altre, opere di Adolfo De Carolis, di Domenico Cantatore e le scenografie di grandi film curate da Giancarlo Basili, verrà inaugurato sabato 7 ottobre alle ore 16.30.

Il complesso di San Francesco, costruito alla fine del XIII secolo e ristrutturato a seguito degli eventi sismici del 1997, un tempo era al centro della vita spiriturale picena. Ora l’Amministrazione Comunale di Montefiore dell’Aso ha deciso di convertire gli spazi francescani allestendoli per ospitare arte, cinema, etnografia.

Gli ambienti così ottenuti, su progetto di Tiziana Maffei ed Antonella Nonnis dello studio Progetto Zenone ospiteranno il Centro di Documentazione Scenografica Giancarlo Basili, il Museo della Civiltà Contadina, la Sala Carlo Crivelli, la raccolta di Adolfo De Carolis, il Museo Domenico Cantatore.

Il programma prevede alle 16.30, nella Sala Adolfo De Carolis, il saluto delle autorità. Alle 17.30 il tradizionale taglio del nastro, a cui seguirà una visita guidata e degustazioni dei prodotti tipici. Alle ore 20.00 si susseguiranno proiezioni cinematografiche realizzate da Giancarlo Basili e dal regista Marco Cruciani.

Molti personaggi importanti all’inaugurazione: l’Amministrazione Comunale al completo, il Presidente della Provincia Massimo Rossi, l’Assessore Provinciale alla Cultura Olimpia Gobbi, l’assessore alla cultura della Regione Marche Luigi Minardi, lo scenografo Giancarlo Basili, l’architetto Tiziana Maffei, il presidente del Museo Tattile Statale Omero Roberto Farroni e Benedetta Montevecchi in rappresentanza della Soprintendenza ai beni storico artistici e etnoantropologici. Dal mondo del cinema ha confermato la sua presenza il regista Marco Tullio Giordana.

Info 0734.939109.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 472 volte, 1 oggi)