GROTTAMMARE – Da una parte il campionato. Dall’altra il mercato. Due strade che si intersecano, non potrebbe essere altrimenti, per il Grottammare, che pure guarda con soddisfazione ai 5 punti incamerati finora in classifica.
Punti che consentono alla banda Amaolo di lavorare con maggiore serenità, anche se l’infermeria piena – nella fattispecie: Traini, Maffucci e Fanesi – desta preoccupazioni a breve e medio termine. Siamo alle solite: uomini contati per il tecnico sangiorgese. E allora: nella testa dell’allenatore c’è sì il campionato, alla vigilia della gara in casa della temibilissima Valle del Giovenco, ma anche il mercato, perchè è indubbio che le alternative a sua disposizione sono poche.
E’ soprattutto l’attaccante Max Fanesi a destare preoccupazione. L’ex Samb infatti, bloccatosi dopo pochi minuti nel corso della sfida alla Maceratese – per lui una distorsione al ginocchio – ne avrà per almeno tre settimane. Domanda: il sodalizio di via San Martino interverrà sul mercato per porre rimedio all’ennesima tegola piombata in testa a mister Amaolo? Potrebbe darsi. In quel caso si condizionerebbe l’affare Manni. Il terzino infatti, che da tempo si allena con i biancazzurri e che sta aspettando di discutere la sua posizione col presidente Pignotti, deve ancora sciogliere i dubbi in merito alla sua prossima destinazione.
Come noto l’ex Taranto, sulle cui tracce c’è una formazione di fascia alta del girone B di C2 (e non solo), vorrebbe, almeno questa è la sensazione, restare nella sua Grottammare, ma pare essersi instaurato un inspiegabile “braccio di ferro” col patron biancazzurro, il quale ancora non si è voluto mettere a tavolino per allacciare un’eventuale trattativa col difensore che, a questo punto, può aspettare massimo un’altra settimana. Riepilogando: “sacrificare” Manni per reperire un’altra punta in grado di sostiture, almeno momentaneamente, l’infortunato Fanesi? Staremo a vedere.
Quello che è certo è che mister Amaolo, in vista della trasferta di Pescina, dovrà fare a meno dell’attaccante sambenedettese e, quasi sicuramente, di Maffucci, alle prese con una contrattura alla coscia. Problemi muscolari anche per Davide Traini.
«Purtroppo dobbiamo fare fronte ai soliti problemi», sentenzia il mister, che poi aggiunge: «L’organico è ancora incompleto, nonostante questo stiamo facendo bene. Domenica affrontiamo la favorita numero uno al successo finale; sarà dura, ma cercheremo di dare continuità alla nostra classifica. Se c’è euforia per il successso contro la Maceratese? Restiamo coi piedi per terra, consapevoli dei nostri pregi e dei nostri difetti».
ARBITRI DELLA 4a GIORNATA NEL GIRONE F Valerio Marini arbitrerà Valle del Giovenco-Grottammare, mentre Centobuchi-Real Montecchio è stata affidata a Giambattista Di Giamberardino.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 487 volte, 1 oggi)