SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Cuprense, forte del successo di sette giorni fa con il Matelica, tenta di ripetere l’impresa davanti al proprio pubblico. Contro il Porto Potenza i gialloblu hanno l’occasione per avvicinarsi alla vetta nonostante il tecnico Fermanelli debba fare a meno dei soliti infortunati.
Impegno difficile ma non proibitivo per l’Acquaviva. Sfidare l’Acquasanta reca prestigio ancor più se gli aranciocelesti lo fanno dall’alto di una classifica. Privi dello squalificato Ciccolini, mister Mascitti si affida alla vena realizzitiva di Deogratias e Rossetti, con Balletta ad incitare dalla panchina.
La Ripa cerca il salto di qualità. Contro il Montottone spera di conquistare i tre punti e ricevere una notizia positiva dalla sfida Stella-Comunanza, quest’ultima in prima posizione. Gli amaranto provano a tastare il terreno per il primato.
Il Porto d’Ascoli ha bisogno di un successo per uscire dalla crisi di risultati. Il pareggio di sabato scorso con l’Ama lascia intendere buoni propositi per il match esterno con i cugini della Jrvs Ascoli. I biancocelesti devono rinunciare sicuramente a Rocchi e Palestini. In dubbio Chiappini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 302 volte, 1 oggi)