SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Chiediamo scusa agli automobilisti per i disagi che stanno subendo in questi giorni, ma si tratta di lavori importanti e non rinviabili per aumentare la loro sicurezza”. Il presidente della provincia Massimo Rossi vuole sottolineare l’importanza dell’intervento che si sta eseguendo lungo la strada provinciale n. 227 Ascoli – Porto d’ascoli, meglio nota come “soprelevata ».

«Dal 1994, anno dell’apertura dell’ultimo tratto dell’Ascoli Mare, non si interveniva su questa importantissima arteria, una delle più trafficate del comprensorio – spiega il presidente Rossi – per questo abbiamo inserito nel Piano delle opere pubbliche 2006 il rifacimento del manto bituminoso e dei giunti tra le campate per un importo di 400.000 euro ».

«L’opera era indifferibile perchè il piano stradale, ma anche i giunti, cominciavano a presentare notevoli segni di usura – spiega il dirigente del Servizio viabilità della Provincia ing. Paolo Tartaglini – poiché questi lavori devono essere fatti con temperature non troppo basse, attendere ancora avrebbe significato rinviare tutto alla primavera. Nel frattempo i danni alla strada, con l’acqua e il gelo, sarebbero diventati veramente gravi ».

L’appalto è affidato a un’associazione temporanea di imprese con capogruppo la “Piccioni costruzioni” di Mozzano. Si tratta, come detto, di rifare ben 11 giunti con speciale materiale viscoelastico e quindi di rifare la pavimentazione del tratto compreso tra lo svincolo per la Statale a sud e quello per via Scarlatti a nord. Sarà utilizzato un particolare tipo di asfalto denominato “split mastics”, caratterizzato da una speciale resistenza all’usura e soprattutto dotato di una notevole capacità drenante.

I lavori sono iniziati lunedì 2 ottobre: «Avevamo due alternative – spiega l’ing. Tartaglini – chiudere tutta la soprelevata e concludere l’intero lavoro in una settimana oppure procedere per stralci, una corsia per volta e con aperture e chiusure della strada tarate sui momenti di maggior traffico per ridurre al minimo i disagi. Abbiamo scelto questa seconda strada che ovviamente comporta un allungamento dei tempi».

Ecco quindi il calendario dei prossimi lavori, specificando che le condizioni meteorologiche, com’è facile intuire, potranno modificarlo. Da oggi, 5 ottobre, fino a tutta la giornata di domani, venerdì 6 ottobre, resterà chiusa la corsia in direzione sud (anche se si potrà accedere utilizzando la rampa di via del Mare – via del Cacciatore). Da mercoledì 11 ottobre si inizierà a rifare la corsia nord (quella che porta verso il centro di S. Benedetto). Salvo imprevisti meteorologici, la strada sarà completamente riaperta al traffico entro venerdì 13 ottobre.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 713 volte, 1 oggi)