SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Come tre ciclisti all’ultimo chilometro, il nuovo allenatore della Samb sarà scelto al fotofinish: sono Gianni Simonelli, Marco Cari e Giorgio Rumignani i tre nomi dal quale uscirà l’allenatore che andrà a sostituire mister Calori, esonerato nella giornata di ieri.

Gianni Simonelli vanta una lunga esperienza con formazioni di Serie C e Serie B tra cui, da queste parti, anche l’Ascoli e il Pescara; Marco Cari salvò egregiamente la Fermana dei baby nel 2004-05 (quint’ultimo posto e quindi spareggio al cardiopalmo con il Chieti) e quindi condusse il Teramo ai play-off lo scorso campionato (prima della penalizzazione); Rumignani è conosciutissimo a San Benedetto per aver vinto il torneo di C2 del 1990-91, e quindi la Coppa Italia di Serie C l’anno successivo (proprio Rumignani lo scorso anno andò a Foggia dove Pavone era direttore sportivo, ma venne esonerato).

Il nome del nuovo allenatore sarà reso noto giovedì o al massimo venerdì: la società sta valutando, oltre che le questioni economiche, anche le motivazioni dei tre allenatori. I tifosi, forse, propendono per Marco Cari, il quale ha ottenuto i migliori risultati negli ultimi anni rispetto ai due colleghi (molti ricordano inoltre il gioco aggressivo e moderno sia della giovane Fermana sia del Teramo, un anno fa). Ma nel calcio, alla fine, contano solo i risultati.

Riguardo i rinforzi, la Samb non è intenzionata a effettuare alcun movimento prima che il nuovo allenatore non si insedi stabilmente e valuti la squadra a disposizione. Ad ogni modo, sembra escluso che il nuovo allenatore possa sedere in panchina già domenica prossima; sarà quindi l’oramai affiatata coppia Chimenti-Voltattorni a gestire i calciatori nella sfida con il San Marino, alla ricerca della prima vittoria della gestione Tormenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.562 volte, 1 oggi)