SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Federazione Italiana Gioco Calcio-Lega Nazionale Dilettanti scende in campo per la solidarietà. Sabato 7 e domenica 8 ottobre, in tutti i campi del territorio nazionale, verranno raccolti fondi per la realizzazione di un campo di calcio nella Comunità di San Patrignano, il centro per il recupero dei tossicodipendenti fondata nel 1978 da Vincenzo Muccioli.
I giovani ospitati praticano regolarmente il calcio e partecipano a molti tornei, ma non dispongono di un vero e proprio impianto sportivo.
Ne corso degli oltre mille incontri previsti sul territorio regionale gli sportivi marchigiani avranno la possibiltà di versare un proprio libero contributo per la costruzione del campo, secondo le modalità che la Società ospitante riterrà più opportune.
«Abbiamo aderito a questa iniziativa con grande entusiasmo e deciso di mobilitare il mondo del calcio per un impegno concreto a sostegno del recupero dei tossicodipendenti – commenta il Presidente FIGC Marche Professor Paolo Cellini – nella convinzione che l’attività sportiva ed i valori che trasmette possano aiutare i ragazzi ad affrancarsi dalle dipendenze».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 520 volte, 1 oggi)