GROTTAMMARE – Proprio un bel plauso al cineforum Blow Up e ai due organizzatori Fabrizio Leoni e Sergio Vallorani: ogni venerdì, o quasi, da ottobre fino ad aprile la Sala Kursaal ospiterà un appuntamento cinematografico dedicato al rapporto tra la settima arte e “le contestazioni”, rientrando, in questo termine, tutti quei movimenti di lotta o antagonismo che si sono sviluppati a partire dagli Anni Sessanta fino ad arrivare al recente movimento no global.
«Proponiamo un insieme di avvenimenti che non hanno nulla da invidiare ad un festival», spiega Fabrizio Leoni. Quest’anno, infatti, oltre alle opere cinematografiche, non mancheranno momenti di riflessione e discussione con figure esperte (di cinema, o contestazioni…). «Per noi è importantissimo riuscire a proporre tutto ciò in maniera continuativa durante l’anno», spiegano gli organizzatori. Si tratta infatti della terza rassegna tematica consecutiva proposta dal Blow Up, dopo che due anni fa ci si dedicò ad analizzare la storia («e l’anti-storia» dicono loro) del cinema, e lo scorso anno si diede visione di tutto l’immenso ciclo di Heimat.
L’assessore alla cultura Enrico Piergallini, che sostiene l’iniziativa, afferma che «quest’anno si tratta di una rassegna di livello elevatissimo, sia per la struttura messa in azione, che ha richiesto cinque mesi di lavoro, sia per il valore politico dei temi. Mi preme sottolineare inoltre i bassi costi necessari per vedere i film». Che sono di appena 3 euro, al quale si aggiunge la tessera annuale per i cineforum, di 6 euro (anche se alcuni appuntamenti sono totalmente gratuiti).
Di seguito riportiamo i film in programma nei mesi di ottobre e novembre (la rassegna continua fino ad aprile):
– venerdì 6 ottobre, Ascoli Piceno ore 18:30, Sala Ugo Toria – Grottammare ore 21:30, Sala Kursaal: Professione: reporter. I movimenti No Global e il ruolo dell’informazione. Interviene il reporter Fausto Pellegrini di Rai News 24;
– venerdì 13 ottobre, Grottammare, Sala Kursaal, ore 21:30, I Pugni in Tasca, di Marco Bellocchio;
– venerdì 20 ottobre, Grottammare, Sala Kursaal, ore 21:30, Zabriskie Point, di Michelangelo Antonioni;
– venerdì 3 novembre, Grottammare, Sala Kursaal, ore 21:30, Gli Anni della Mobilitazione Collettiva in Italia e nelle Marche dal 1968 ad Oggi (ingresso gratuito). Coordina Livio Oddi del Circolo Culturale Paolo Volponi (ingresso gratuito);
– venerdì 10 novembre, Grottammare, Sala Kursaal, ore 21:30, The Dreamers-I Sognatori, di Bernardo Bertolucci;
– venerdì 17 novembre, Grottammare, Sala Kursaal, ore 21:30, Il Diavolo, probabilmente, di Robert Bresson;
– venerdì 23 novembre, Grottammare, Sala Kursaal, ore 21:30, Il cinema della contestazione, le contestazioni al cinema. Interviene Roberto Conti (ingresso gratuito con tessera).
La rassegna, organizzata come detto da Blow Up, vede la compartecipazione del Comune di Grottammare, dell’Istituto Prvinciale per la Storia del Movimento di Liberazione nelle Marche, della Provincia di Ascoli, della Regione Marche, del C.S.A. Cisma di Macerata, del Cineforum Buster Keaton di San Benedetto, della Libreria Punto Einaudi di San Benedetto, e del Comune di Pedaso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 599 volte, 1 oggi)