Montefiore 0-Real Centobuchi 1Montefiore:Di Ruscio, Partenza (61’ Petrini), De Angelis (9’ Margiotta), Iacoponi M., Feliziani, Iacoponi I., Ciaralli, Marsili (69’ Marchetti), Tomassini, Borraccino, Scafà. Porrà, Ciarrocchi, Ciarrocchi, Cantatore.

Real Centobuchi:Vagnoni, De Angelis, Giangrossi, Almonti, Capecci, Traini, Spinozzi (26’ Gabrielli), Mandozzi R., Carlini (63’ Santori), Baldassari, Rodriguez Sosa (72’ Amatucci). Pezzoli, Mandozzi M., Mozzoni. All. Di Michele

Rete: 70’ Santori (R).

Arbitro: Virgulti di Ascoli Piceno

Note: Traini e Amatucci (R), Tomassini (M).

MONTEFIORE – Prima vittoria in campionato per il Real Centobuchi che espugna il comunale di Montefiore dominando sul piano del gioco e disputando tutto l’incontro in inferiorità numerica.

Al 5’ passaggio che taglia la difesa ospite, Traini interviene da tergo su Tomassini colpendo pallone e gamba dell’avversario. Il direttore di gara senza nessun indugio estrae il cartellino rosso e calcio di punizione dal limite dell’area; sugli sviluppi del calcio piazzato nessun pericolo per la porta difesa da Vagnoni.

Il Real Centobuchi prende coraggio e alcuni minuti più tardi Carlini si trova a due passi dalla porta ma la sua conclusione viene deviata in angolo da Di Ruscio che riesce ad intercettare il pallone con la punta del suo scarpino.

L’incontro si stalla a centrocampo per una ventina di minuti con il Real che sembra non soffrire l’inferiorità numerica e anzi ha preso il dominio del centrocampo grazie ad uno strepitoso Almonti che ha recuperato decine e decine di palloni.

Alla mezz’ora il Real si rifà viva dalle parti del portiere locale ed è Carlini ad avere la palla buona per il vantaggio ma non riesce a colpire bene di testa l’ottimo cross dalla sinistra di Giangrossi con il pallone che va a spegnersi sul fondo; nell’azione successiva Mandozzi dal limite dell’area ci prova con il suo sinistro ma trova sulla sua strada un Di Ruscio di nuovo in giornata di grazia. Il centrocampista biancoblu ci riprova al 37’ con una punizione dai venti metri; Baldassari finta il tiro e il pallone finisce di poco al lato.

Si va al riposo con il Montefiore in affanno e il Real Centobuchi convinto di potersi aggiudicare la gara. Al 52’ è ancora Mandozzi ad impegnare Di Ruscio con una punizione dal limite ma l’estremo difensore riesce a deviare sopra la traversa un sicuro gol; nell’azione successiva Rodriguez Sosa ha la palla buona davanti alla porta ma viene anticipato all’ultimo istante.

Al 70’ arriva il meritato vantaggio degli uomini di mister Di Michele; altra punizione dal limite per un fallo subito da Santori che si porta sul punto di battuta. La sua rasoiata si infila nel buco lasciato dalla barriera e finisce in rete.

Nel finale di partita il Montefiore cerca una reazione ma la punizione di Ciaralli all’82’ e il cross in area di Tomassini che attraversa tutta l’area ospite non danno i frutti sperati.

Anzi è il Real a sfiorare il raddoppio sempre con Santori che, ben servito da Gabrielli, al terzo minuto di recupero stoppa e tira dal vertice sinistro dell’area con il pallone che va a stamparsi sulla traversa.

Alla fine dell’incontro un mister Di Michele contento per il risultato ottenuto dai suoi ragazzi ma molto infuriato con il direttore di gara: «Non si può andare avanti così. Il nostro attaccante (Amatucci – nda) ha subito fallo e l’arbitro invece di assegnarci un calcio di punizione fischia a nostro sfavore e lo ammonisce per la seconda volta. Ora sabato prossimo sono costretto ad inventarmi un’altra coppia d’attacco. Sono comunque soddisfatto della prova data dai miei ragazzi che sono rimasti concentrati dopo l’espulsione di Traini»

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 373 volte, 1 oggi)