Matelica-Cuprense 0-2 

MATELICA: Marsili, Miccoli, Serangeli(31’st Resuli), Rossi, Ramaccini, Onesini(33’st Santucci), Marziali, Verrazzo, Dolce, Magnani(16’st Saraceni). A disp: Suleymani, Bernardoni, Prato, Di Paolo. All. Santoni.
CUPRENSE: Mori, Capretti(37’st Lepretti), Splendiani S, Ottaviani, Parlato, Cocciaretto, Calabrini, Perozzi, Lucidi(29’st Splendiani U), Splendiani A, Silipo. A disp: Brusi, Maurizi, Crescenzi, Carosi, Buttafoco. All. Fermanelli.
Arbitro: Bruni di Ancona
Reti: 9’st Ottaviani, 38’st Splendiani U.
Recupero: 3+5.
Ammoniti: Onesini, Camertoni, Silipo, Lucidi, Splendiani A.
MATELICA – Primo successo in campionato per la Cuprense. Grazie alle reti di Ottaviani ed Umberto Splendiani, scaturite nella ripresa, mister Fermanelli si può godere il blitz. La gara è dai due volti; nella prima fase di gioco sono i locali ad impostare la manovra offensiva e a rendersi pericolosi in più occasioni. Nella ripresa la Cuprense sblocca l’incontro per poi controllarlo sino al termine senza subire notevoli rischi.
All’undicesimo Marziali dalla destra serve in area Verrazzo che di testa manda la palla sul fondo. Al 17° Calabrini dal limite dell’area scalda le mani a Marsili. Tre minuti dopo i bianco rossi ci riprovano ma il tiro di Serangeli sorvola abbondantemente la traversa. Al 36° ancora Serangeli lascia partire il tiro dopo una respinta della difesa gialloblu ma non inquadra lo specchio.
Nella ripresa la Cuprense cambia volto e dopo nove minuti passa in vantaggio. Su punizione di Perozzi, Lucidi colpisce di testa, Marsili non trattiene ed Ottaviani da distanza ravvicinata appoggia in rete. Il Matelica alza il baricentro nel tentativo di agguantare il pari ma gli ospiti non concedono spazi. Al 38° i gialloblu chiudono l’incontro. Miccoli e Marsili non si intendono e così Umberto Splendiani ne approfitta rubando palla ai due per poi gonfiare la rete.
In casa gialloblu può tornare il sorriso e Fermanelli riceve già delle risposte dalla squadra in attesa di avere l’organico al completo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 433 volte, 1 oggi)