SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo una lunga attesa parte la nuova avventura della Soltec Rugby Samb. Domenica, sul terreno dello stadio Ballarin, gli uomini di Sergio Pignotti sfidano il San Lorenzo.
Ecco dunque l’ennesima stagione di serie C per i rossoblu che, quest’anno, riassestato il quadro societario – c’è la grande novità dello sponsor, la ditta di Centobuchi che ha inteso legare il proprio nome al sodalizio di via Morosini – si prepara a vivere un’annata che, almeno inizialmente, presenta più di qualche incognita.
Perchè? Primo perchè la divisione Marche consta di ben sette formazioni nate di recente; secondo perchè la banda Pignotti darà ampio spazio ai giovani. Per inciso: almeno quattro o cinque ragazzi dell’Under 19, compagine peraltro con la quale la prima squadra ha iniziato e continuerà per tutta la stagione la preparazione, figureranno tra i titolari. Soprattutto in questa prima parte di torneo. Diverse le assenze cui coach Pignotti dovrà fare i conti in vista dell’esordio di domenica: out gli infortunati Pasqualini, alle prese con una distorsione alla caviglia, Gagliardi, reduce da un’operazione – ne avrà per un paio di settimane – e Spina. Indisponibili pure Perozzi, Megozzi e D’Amico.
«Non son troppo preoccupato – ha esordito Pignotti – conto molto sui ragazzi del settore giovanile. Che campionato ci aspettiamo? Potrebbe essere leggermente meno complicato dell’anno passato, in virtù del fatto che ci sono diverse formazioni inesperte, anche se, puntare sui giovani potrebbe rappresentare un piccolo rischio. L’obiettivo rimangono comunque gli spareggi. Il San Lorenzo? Non lo conosco bene. Speriamo di fare una buona gara, confidando sull’esperienza che abbiamo accumulato in tanti anni».
All’insegna di un sostanziale ottimismo anche le dichiarazioni del presidente Aleandro Fioroni. «Non ci nascondiamo, vogliamo fare bene, anche in considerazione dello sforzo compiuto nei mesi scorsi per riorganizzarci al meglio. La mia preoccupazione risiede nell’elevato numero di partite, venti, da affrontare nel corso dell’anno, e nel fatto che una sola squadra avrà diritto, dopo gli spareggi, a fare il salto di categoria. In ogni caso faremo del nostro meglio».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 423 volte, 1 oggi)