SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Ai ragazzi l’ho detto giusto ieri sera: da sabato si comincia a fare sul serio. A Cagli non ci sarò per motivi di lavoro che non mi consentiranno di seguirli, ma vorrei che domenicaa mi si raccontasse di una prestazione superiore a quella di cinque giorni fa».
Tonino Valori, presidente della Joints Basket Club San Benedetto, tiene sulla corda la squadra. Al numero uno del sodalizio rossoblu non è andata giù la prestazione piuttosto scialba dei suoi al cospetto della Pisaurum. «L’esordio dal punto di vista del risultato è andato bene, abbiamo vinto largamente (75-56, ndr), ma non ci siamo sforzati più di tanto, nel senso che ci siamo adattati al loro profilo basso. Perfino in amichevole, di recente, abbiamo saputo fare di meglio. Pesaro ci ha “perdonato” determinate ingenuità, Cagli, ne sono sicuro, non lo farà».
La trasferta nella tana della formazione cagliese, che peraltro è cambiata poco o niente rispetto all’annata passata – tradotto: è tra le principali indiziate al successo finale – preoccupa insomma il patron, che ha ben presenti le difficoltà che gli uomini di coach Reggiani stanno incontrando in questo primo scorcio di stagione, difficoltà prevalentemente riconducibili all’inizio anticipato, di almeno un paio di settimane, del torneo. Siccome occorre fare di necessità virtù, Valori manda un messaggio chiaro e inequivocabile alla sua squadra, anche perchè non sarebbe male mantenere quel primo posoto in classifica, diviso al momento con altre sette formazioni, a riprova dell’equilibrio che, chissà, potrebbe regnare nella divisione Marche.
«Siamo indietro dal punto di vista tattico, dobbiamo crescere per quanto concerne la preparazione fisica, non possiamo permetterci di latitare sul piano della concentrazione. I nostri avversari rappresentano una delle formazioni più attrezzate per cullare ambizioni di primato, dobbiamo giocare al massimo».
BORSINO Per i rossoblu, dopo la seduta di ieri sera, altro allenamento domani, al PalaSpeca. Andrea Reggiani ha tutti a disposizione, ad eccezione, come noto, di Falà, il quale si sta riprendendo dall’infortunio al ginocchio operato – ne avrà almeno fino a novembre. Non al meglio Mancinelli, alle prese, dalla scorsa settimana, con un piccolo stiramento all’adduttore. Ha stretto i denti in occasione dell’esordio, farà altrettanto sabato prossimo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 393 volte, 1 oggi)