SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo la batosta di Lanciano Peppino Pavone aveva detto: «Se il mister ci chiede qualche rinforzo torneremo sul mercato». Detto, fatto. E’ bastata una partita, il pari di domenica scorsa contro il Foggia. Alessandro Calori ha bussato alla porta del diesse rossoblu. Pavone mi servono due giocatori. Top secret i ruoli – verrebbe da dire: non sarebbe male un puntello per reparto.
«Non mi sembra corretto nei confronti della squadra svelare quali i ruoli che il mister ritiene siano da rafforzare – è la replica del direttore sportivo pugliese – I ragazzi stanno facendo il massimo; lasciamoli lavorare in pace. Mi pare una grossa mancanza di rispetto nei loro confronti. Sono cose nostre e che devono rimanere tali».
Eppure non sembra difficile ipotizzare la richiesta, da parte del tecnico aretino, in virtù dei due gol all’attivo in quattro giornate, di un attaccante. Ma Pavone, almeno a parole, non ci sta: «Non gettiamo la croce addosso a Morante e compagnia. Hanno bisogno di un po’ di tempo, eppoi non mi sembra che in giro ci siano tutti questi attaccanti svincolati».
Qualche nome lo facciamo noi: Scandurra per esempio.
«Mi risulta che ne abbia ancora per un mese», replica seccamente il diesse rossoblu. Come dire: non possiamo aspettare così tanto. Del resto lo stesso attaccante, sulle cui piste c’è il Monza – dietro Giulianova e Martina – ha ammesso che «non mi è stata fatta nessuna offerta da parte della Samb. C’è stato, tempo fa, un interessamento da parte loro su come procedeva la fase di recupero (l’attaccante romano, come noto, reduce dall’operazione ai crociati del ginocchio sinistro sta effettuando la riabilitazione presso il centro specializzato capitolino World Medicine, ndr). Niente più. Staremo a vedere se si faranno sentire, è ovvio che la Samb resta in cima ai miei desideri, fermo restando che debbo anche guardare all’aspetto economico».
Altro nome: Max Fanesi, che attualmente si allena a Grottammare e al quale sta facendo una corte serrata una formazione del girone A di C2, tanto da farlo vacillare, mettendo in forse l’accordo, seppure verbale, già raggiunto con il patron biancazzurro Amedeo Pignotti. Nessun contatto col sodalizio di Viale dello Sport, come ammette lo sesso Pavone. «E’ un’ipotesi che potrei proporre al mister. Non so».
Restiamo a Grottammare: Manni.
«Lo escludo. Sulla fascia sinistra siamo coperti».
E allora: la Samb ha già in mente dei nomi che potrebbero fare al caso suo?
«Per il momento no. Si fa fatica ad individuare degli svincolati, non abbiamo ancora una situazione chiara, di ipotesi valide intendo. Ci prendiamo qualche giorno di tempo, vogliamo studiare e valutare attentamente la cosa».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.732 volte, 1 oggi)