SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nemmeno il tempo di archiviare la prima edizione, svoltasi domenica scorsa in maniera impeccabile, che la Maratona Ascoli-San Benedetto fa parlare di sé. Strano, ma vero, le attenzioni sono già rivolte alla prossima edizione, che, stando alle parole di Piero Celani, sindaco della città delle cento torri, e dello stesso Nino Capriotti, assessore allo Sport provinciale, dovrebbe svolgersi a percorso inverso, partendo cioè da San Benedetto.
Non si è fatta attendere la replica di Roberto Silvestri, presidente della Polisportiva Porto 85, tra le società che maggiormente hanno curato l’organizzazione dell’evento, il quale ha precisato: «A tutt’oggi nulla è ancora deciso al riguardo del percorso dell’edizione 2007. E’ assolutamente prematuro il discorso di invertire alternativamente la direzione di corsa anno per anno. Tra l’altro un’ipotetica partenza dalla città delle palme metterebbe gli atleti di fronte ad un percorso prettamente in salita, dunque molto più faticoso e soprattutto da coprire in un tempo maggiore. E poi ci sono difficoltà di tipo logistico».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 944 volte, 1 oggi)