FOLIGNANO – Dopo la bella prestazione all’esordio, la Tecno Riviera delle Palme C/5 non riesce a ripetersi e deve capitolare, seppur di misura, sotto i colpi della neopromossa Folignano. I padroni di casa, anche grazie all’apporto molto caloroso del proprio pubblico, capace di condizionare in alcuni frangenti di gioco l’arbitraggio, si sono imposti per 6 – 4, ma con grande sofferenza.

I sambenedettesi infatti, dopo aver letteralmente regalato gran parte della prima frazione di gioco, terminata con il punteggio di 3 – 1 a favore dei folignanesi e, dopo aver subito la quarta rete, sempre per uno svarione difensivo, pian pianino sono rientrati in partita, impattando sul 4 – 4 e sfiorando più volte la rete della vittoria, sbagliando oltretutto tre tiri liberi.

Ma, come spesso capita, la legge del calcio è stata crudele: su un tiro libero assegnato in maniera generosa a pochi istanti dal termine è arrivata la beffa per i rivieraschi che poi, proprio all’ultimo secondo hanno subito la sesta rete.

Insomma, sconfitta tutto sommato immeritata ma che deve far riflettere: una formazione che vuol ambire ad un campionato da protagonista, con tutte le attenuanti del caso, non può regalare un tempo agli avversari. Per la cronaca, le reti della Tecno portano la firma di Paci (3) e Grossi A.

Ed ora nella terza giornata di campionato è già di scena un big-match: il derby tra Tecno Riviera e Virtus Samb (venerdì 29, ore 21:45, palasport “B. Speca): spettacolo assicurato. 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 516 volte, 1 oggi)