SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Le delegazioni dell’Unione italiana ciechi (Uic) della provincia di Ascoli Piceno e dell’Associazione dei non vedenti di Skellefteå, città di circa 75 mila abitanti nel nord-est della Svezia, si sono incontrate questa mattina nella sala giunta del Comune di San Benedetto per uno scambio di esperienze, nell’ambito del progetto “Leonardo” della stessa Uic. Si trattava della prima visita della delegazione svedese in Italia, mentre l’Uic locale ha già partecipato a tre incontri in Svezia.
Hanno portato il loro saluto il sindaco Giovanni Gaspari e l’assessore alle Politiche sociali Loredana Emili. Tra i principali temi trattati quello dell’autonomia e della mobilità, con l’esperta locale Emanuela Storani, e quello dei pluriminorati, a cura di Adorina Nespeca. La delegazione italiana era inoltre formata dal presidente dell’Uic provinciale Adoriano Corradetti e dal consigliere Rita Gidiucci.
Della delegazione svedese, composta in tutto da nove persone guidate dalla responsabile Mats Rönnblom, faceva parte anche Eila Nilsson, vincitrice di due medaglie d’oro alle paraolimpiadi di Atlanta ’96, nelle specialità di nuoto 50 e 100 metri stile libero, e primatista mondiale sulla distanza dei 50 metri.
Nel pomeriggio le due delegazioni visiteranno il museo “Pietraia dei poeti” dello scultore Marcello Sgattoni, in contrada Barattelle a Santa Lucia, che com’è noto è allestito con speciali targhe in caratteri braille per non vedenti”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 295 volte, 1 oggi)