SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una festa per 270 atleti. L’ha preparata, come succede ormai da ventidue anni, la Pattinatori Sambenedettesi, che giovedì 14 settembre ha accolto tanti club italiani per il consueto appuntamento con il Meeting Città di San Benedetto, manifestazione di corsa su strada (teatro a cielo aperto il lungomare rivierasco) e su pista (presso la Panfili) che in pratica chiude la stagione agonistica.
Come detto quasi 300 atleti, maschi e femmini, di tutte le categorie – in totale una trentina le gare andate a referto – si sono dati appuntamento nelle Marche per questo piacevole vernissage, che da un lato ha mostrato, ce ne fosse ancora bisogno, la predisposizione alle due ruote della nostra città, dall’altro ha sottolineato la capacità organizzativa della società di Romolo Bugari, la quale si appresta ad affrontare l’ultimo impegno della stagione, il Campionato Italiano Maratona che domenica 1° ottobre si terrà a Savona.
E a proposito di questo ultimo appuntamento, decisivo per il Trofeo Bonacossa, trofeo che come noto assegna il titolo italiano della specialità corsa, si tratta di un percorso, da Albenga (partenza davanti al palazzetto dello sport della città ligure) a Savona, pari a 42 chilometri, riservato alle categorie Junior e Senior maschile e femminile.
Per i nostri, che oramai possono dirsi virtualmente campioni italiani, il vantagggio conseguito sul club vicecapolista del Trofeo Bonacossa, vale a dire la Polisportiva Bellusco, è più che consistente: 7.789.5 punti contro 4.895.5. Un’enormità. Enormità che va difesa con i denti. Poi si potrà festeggiare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 387 volte, 1 oggi)