GROTTAMMARE – Interrotti da un’ordinanza sulla balneazione, sono ripresi i lavori di rafforzamento delle barriere flangiflutti nella parte centrale del litorale di Grottammare. Le opere in mare erano state sospese dal 7 luglio al 15 settembre, ultimo giorno di divieto.

La base operativa rimane sempre quella allestita nei pressi della foce del Tesino, da dove vengono caricati i materiali per portare avanti il progetto antierosione che interessa una lunghezza di 766,5 metri per un costo lavori di 606.337,07 euro, iva esclusa.

Gli interventi di questa seconda fase sono ripresi dove erano stati sospesi a luglio, ovvero dal tratto di mare antistante la piazza Kursaal. L’obiettivo è quello di proseguirè le opere fino allo chalet “Stella Marina”, con il rafforzamento delle scogliere sommerse e rialzamento delle barriere, come già realizzato nel tratto più a sud. Inoltre, gli scogli posizionati perpendicolarmente nell’area di pertinenza dello stabilimento “Stella Marina” verranno smontati e riposizionati ortogonalmente alla costa per 80 metri, fino all’incrocio con la scogliera.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 600 volte, 1 oggi)