SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Al Bizzarri domani 26 settembre si celebra Mario Soldati nel centenario dalla nascita. Impegnato su più fronti, scrittore, regista, sceneggiatore, autore televisivo, Soldati è il grande narratore dell’Italia del ‘900. Il primo “media man” che ha lasciato opere memorabili nella letteratura, nel cinema e nella televisione. Volfango e Giovanni, figli di Soldati hanno deciso di onorare la memoria del padre con un progetto celebrativo che, nel corso del 2006 e del 2007, prevede una serie di iniziative di alto spessore culturale, in cui è inserito anche l’omaggio del Premio Bizzarri.

Il programma di mercoledì 26 settembre si svolgerà interamente presso l’Auditorium: dopo la registrazione dei partecipanti, a partire dalle ore 08.30, si svolgerà un seminario sul tema “Processi di apprendimento nella società visuale: dall’esperienza percepita alle immagini mentali – dai media all’evoluzione delle intelligenze: una riflessione critica sull’esperienza in corso”.

Alle 11.30, gli studenti avranno modo di conoscere meglio Mario Soldati, con il video “Chi legge? Viaggio lungo le rive del Tirreno” di Mario Soldati (1960, 35’); alle ore 15.00 nella categoria S.AD “La Gabbianella” in concorso, verranno proiettati “Mais” di Roberto Campili e Stefano Carbone (11’) e “L’abbraccio di Barbara” di Anna Maria Gallone (26’). Alle 16:00 per la categoria 60° della Resistenza in concorso, si potrà assistere a “Gli utimi testimoni” di Andrea Guerrini (22’) mentre alle 16:30 si prosegue con l’Anniversario Luchino Visconti/Retrospettiva Carlo Lizzani, dalla serie ‘I mestieri del Cinema’ “Giuseppe Rotunno” (1999, 22’). Alle 17:00 altro Anniversario, Roberto Rossellini/Retrospettiva Carlo Lizzani dalla serie ‘I mestieri del Cinema’ “Isabella Rossellini” (1999, 15’). Alle ore 17.15 sarà il momento di Italia Doc in concorso, con le proiezioni di “Dreaming by numbers” di Anna Bucchetti (75’) e “Il trentasette, memorie di una città ferita” di Roberto Greco (56’).

La serata si apre alle 21.00 con la sezione Italia Doc in concorso, sul tema “Con amore e senza pietismo”. Nell’ambito del Bizzarri per il Sociale verranno proiettati “Altri occhi” di Guido Votano (80’). Due ragazzini di otto anni, Federico e Matteo, al centro della storia. Uno vive vicino Roma, l’altro in Liguria, sono molto diversi tra loro, ma in comune hanno la cecità. Il doc racconta la loro vita fino al loro inaspettato incontro. Alla proiezione inteverrà Matteo, uno dei due protagonisti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 317 volte, 1 oggi)