Giornali. Ancora una volta Il Messaggero ha colpito nel segno con la sua locandina davanti alle edicole. Dopo quella della Megacittà, stamattina “Ascoli si prende tutto, la Riviera insorge”. Mi ha fatto un grande piacere perché la ritengo una sacrosanta verità. Bravi Patrizio Patrizi e company. i miei complimenti, con l’augurio che non restino episodi isolati. Il territorio va difeso e protetto anche così, cioè non tenendo nascosto quello che succede… dietro le quinte. E’ un po’ la sintesi dei motivi per cui è nato, prima Sambenedetto Oggi poi Riviera Oggi. La cosa mi spinge ad una provocazione: perchè le redazioni locali del Il Resto del Carlino, il Corriere Adriatico non prendono la palla al balzo e si accodano a noi e al Il Messaggero per una battaglia in difesa del nostro territorio anche quando la cosa nuoce alla città chiamata provincia? Come nel caso sopra citato. Sarebbe una svolta epocale ma nemmeno tanto. Siamo nel 2006 e i campanilismi vanno trattati con intelligenza dai mezzi di comunicazione e non lasciati (come spesso accade) allo sfogo del popolo che, prima o poi, imsorge contro le ingiustizie ma mai in modo indolore. Per tutti. Per non sentirci già più soli, però, servirebbe che dietro le locandine del Il Messaggero ci fosse qualche proposito ben più sostanzioso. Comunque grazie da parte di tutti i cittadini della Riviera delle Palme.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.303 volte, 1 oggi)