SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «San Benedetto è un bell’ambiente, una città non troppo grande, ideale per curare con attenzione e costanza un evento come il Festival Bizzarri». Questa la dichiarazione di Carlo Lizzani, presente al Premio Libero Bizzarri, per ricevere il premio dedicato al personaggio più rappresentativo della cinematografia italiana.

«Al secondo anno della premiazione di maestri nazionali e internazionali» sottolinea Gualtiero De Santi direttore artistico del Bizzarri «abbiamo deciso di premiare Carlo Lizzani, per quel che concerne un regista e un maestro importante della cinematografia italiana e che ha realizzato documentari di un grande spessore, e uno fra i più importanti  grandi registi brasiliano che appartiene alla scuola all’ondata del cinema nuovo  che ha avuto il grande exploit negli anni 60, caratterizzando i decenni successivi, ovvero Nelson Pereira dos Santos». 
 

Domenica 24 settembre avremo sempre presso la Sala Azzurra del Cinema Calabresi di San Benedetto un ricco programma: alle ore 16.30 Anniversario Mario Soldati Viaggio nella valle del Po, alla ricerca dei cibi genuini (5° puntata) di Mario Soldati (1957, 35’); alle ore 17.15 Retrospettiva Carlo Lizzani dalla serie televisiva “Africa nera Africa rossa”
Lezione dell’Angola di Carlo Lizzani (56’); alle ore 18.30 Anniversario Luchino Visconti Alla ricerca di Tadzio di Luchino Visconti (1970, 30’); alle ore 19.00 Anniversario Roberto Rossellini Intervista a Salvador Allende di Roberto Rossellini (1971, 37’); alle ore 21.00 Italia Doc in concorso / Migranti “Dì grazie a tuo padre” di Michael Chauvistrè
e Miriam Puccitta (2006, 58’).

Interverranno il protagonista Rinaldo Talamonti, il Console italiano in Germania Francesco Scarlata, Ornella Orlandoni dell’Istituto Italiano di Cultura di Monaco di Baviera, Vittorio De Luca autore del libro “Stranieri tra noi”. 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 319 volte, 1 oggi)