SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Saranno almeno 500 i partecipanti alla prima edizione della gara podistica Ascoli-San Benedetto che prende il via questa mattina, domenica, alle ore 9 da piazza Arringo.Si tratta di un numero assolutamente stupefacente per una competizione alla sua prima edizione e questo dato conferma la bontà dell’organizzazione curata dalla Polisportiva Porto e dal Centro Marcia Solestà di Ascoli Piceno, ma fattiva è stata la collaborazione di altre valenti società quali la Ascoli Marathon, la Comodo Sport e la Flipper Triathlon di Ascoli Piceno, la Avis Spinetoli-Pagliare e la Nuova Podisticadi Monteprandone-Centobuchi. A sovrintendere il tutto dall’alto dei propri ruoli istituzionali i comitati provinciali della Fidal (Federazione Italiana di Atletica Leggera) e del Coni.

Un’antipatica defezione ha però reso meno allegro il clima tra gli organizzatori: l’improvviso dietro front da parte della Croce Verde di Ascoli Piceno che venerdì pomeriggio con un fax ha comunicato la propria impossibilità a collaborare con l’organizzazione per “improvvisi impegni dell’Associazione”.

Il presidente della Polisportiva Porto ’85 Roberto Silvestri così si è espresso. “Sono deluso dal comportamento della Croce Verde di Ascoli Piceno che ha dato forfait all’ultimissimo minuto creandoci problemi non indifferenti. Siamo riusciti a superare i problemi di campanilismo tra enti locali, ma non quelli di gelosie tra pubbliche assistenze, è incredibile”.

Non sarà alla partenza Riccardo Fogli, impegnato nella sua attività artistica, così come (per via della concomitanza della gara con i Campionati Italiani Militari) non potranno essere al via quegli atleti di spicco che gareggiano con i gruppisportivi legati alle forze armate.

Ciò non toglierà importanza allo spirito di questa gara che vedrà impegnate in prima linea le amministrazioni comunali di tutta la Vallata del Tronto in uno sforzo organizzativo senza precedenti. Il traffico lungo la strada Salaria, in alcune vie di Porto d’Ascoli, sul lungomare e a San Benedetto subirà delle interruzioni, quindi si raccomanda di utilizzare l’auto nella mattinata solo in caso di effettiva necessità. Grande sarà anche l’apporto organizzativo della Protezione Civile, i cui volontari di tutto il Piceno collaboreranno con la Polizia Municipalee con gli organizzatori. L’arrivo dei primi è previsto intorno alle 10.45 alla Rotonda Giorgini di San Benedetto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 795 volte, 1 oggi)