SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Una iniziativa per ribadire i valori veri del calcio»: così l’assessore allo Sport Eldo Fanini presentando “Liberiamo il pallone”, la manifestazione che si svolgerà venerdì 22 settembre in piazza Matteotti dalle 16 alle 23 (o al palazzetto dello sport in caso di pioggia), con partite di calcio in strada, dibattito, spettacoli musicali e di cabaret. Slogan: “Per un tifo più consapevole e per un gioco più responsabile”.
L’idea è stata lanciata la scorsa estate da Zap Mangusta (alias Diego Pesaola), in occasione della presentazione in Riviera del suo libro “Platone e la legge del pallone. Lezioni di filosofia per tipi in gamba” (Rizzoli 2006, 276 pp., 17 euro). La manifestazione coincide con l’inizio dei campionati di calcio di pulcini ed esordienti, previsto per il giorno dopo.
La scaletta prevede alle 16 l’esibizione del corpo bandistico “Città di San Benedetto” e la presentazione dell’iniziativa da parte dello stesso Zap Mangusta e del giornalista Enrico Varriale. Dalle 16,30 partite di calcio su piazza Matteotti, in due campi delimitati con righe tracciate con i gessetti, con telecronaca di Enrico Varriale. Scenderanno in campo le squadre di pulcini ed esordienti (ragazzi nati nel ’96 e ‘97) di sette società locali (Agraria Club, Folgore, Polisportiva Ragnola, Porto d’Ascoli, Mariner, Sambenedettese, Torrione).
Alle 18 incontro-dibattito sul calcio e su calciopoli, con Mangusta, Varriale, Carlo Mazzone. Alle 19 spettacolo musicale tratto dal libro di Mangusta, cui prenderà parte l’autore e la sua “Platonika Band”. Alle 21,30, infine, spettacolo di cabaret con Henry Zaffa e Dario Vergassola.
«In tempi di calciopoli», ha proseguito Fanini, «intendiamo riaffermare il valore educativo del calcio, attraverso le sue regole, la lealtà, la correttezza. Il gioco in strada, come avveniva in passato, serve ad esaltare il valore dell’aggregazione giovanile. Nei prossimi mesi pensiamo di replicare la stessa iniziativa in varie parti della città, in collaborazione con i comitati di quartiere».
Il traffico sarà naturalmente interrotto in piazza Matteotti (da via Curzi) e in via Volturno. Da via Galilei, pertanto, si dovrà obbligatoriamente svoltare in via Leopardi. L’iniziativa gode del patrocinio del ministero delle Politiche giovanili e Attività sportive e della città di San Benedetto, assessorato allo Sport e Politiche giovanili.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 401 volte, 1 oggi)