SAN BENEDETTO DEL TRONTO – È stato presentato durante la conferenza stampa di giovedì 14 settembre il ricco e prestigioso programma della “13° Rassegna del Documentario Premio Libero Bizzarri” che si terrà a San Benedetto del Tronto dal 23 al 30 settembre.

Il Bizzarri, ormai una realtà consolidata e affermata nel panorama nazionale, punto di riferimento del documentarismo italiano, propone per questa nuova edizione un programma che affronta i temi più scottanti sia della politica che del quotidiano, ma tutti gravitanti attorno al ‘Pianeta uomo’.

Vi saranno delle giornate tematiche dedicate alla libertà di espressione, alla Resistenza, alla migrazione, confronti e dibattiti su importanti temi di attualità etico-sociale; tra le opere presentate il raro “O sole mio” documentario sulle Quattro giornate di Napoli, il film “Bella ciao”, un racconto sui fatti avvenuti a Genova durante il G8 che viene presentato per la prima volta in Italia, con la presenza in sala del padre di Carlo Giuliani.

Alla conferenza sono intervenuti, oltre al Presidente della Fondazione Bizzarri Maria Pia Silla, il Vice Presidente Paolo Menzietti, il direttore artistico della manifestazione Gualtiero De Santi, Umberto Cao della Facoltà di Architettura di Ascoli Piceno e l’assessore alla cultura del Comune di San Benedetto Margherita Sorge, tutti concordi nell’affermare il grande valore del Premio e della manifestazione stessa.

Nella settimana che va dal 23 al 30 settembre verranno proiettati i quindici video scelti tra gli oltre duecento pervenuti alla Fondazione, ma le immagini delle opere in concorso si mescoleranno con quelle dei grandi registi della storia del cinema, nell’ambito delle celebrazioni per gli anniversari di Soldati, Rossellini, Visconti. I luoghi deputati alle proiezioni sono il cinema Calabresi e l’Auditorium Comunale.

Gualtiero De Santi sarà il direttore artistico, mentre in giuria siederanno grandi nomi del mondo del cinema: il regista Mimmo Calopresti, presidente di giuria, Roberto Nipoti, critico cinematografico de “La Repubblica”, Graziella Galvani, attrice, Silvana Silvestri, critico cinematografico de “Il Manifesto” e Enzo Grandinetti, direttore di fotografia.

Quello che ci aspetta sarà quindi una settimana di incontri di notevole interesse con la presenza di ospiti di rilievo per le varie sezioni: Teresa De Sio, protagonista di un doc in concorso, Renato Nicolini per il forum su architettura e cinema insieme e tanti altri nomi illustri. Il tutto con un occhio attento alla scuola e all’Università, mondi che la Fondazione studia e scruta con attenzione con la volontà di sensibilizzare e coinvolgere le nuove generazioni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 451 volte, 1 oggi)