SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Seduta pomeridiana per gli uomini di Calori che, reduci dalla sconfitta di Coppa Italia contro l’Ancona, hanno lavorato sul campo di Stella di Monsampolo. Lo staff tecnico ha diviso in due la comitiva: lavoro piuttosto blando per chi ieri ha giocato al cospetto dei dorici; più intensità per gli altri.
Nessun acciaccato in ogni caso per il tecnico aretino che oggi ha visto unirsi al gruppo Pietro Zammuto, il difensore classe ’86 scuola Juventus che dopo oltre un mese di tribolazioni per via dell’ormai nota lesione muscolare alla gamba sinistra, sembra finalmente sulla buona strada. Le condizioni del giocatore, che oggi si è sottoposto ad accertamenti ecografici, andranno valutate attentamente, anche se a questo punto sembra difficile auspicarne un impiego prima di ottobre.
Domani la Samb si allenerà, sempre nel pomeriggio, sul campo dell’Agraria. Per sabato mattina è infine prevista la rifinitura al Riviera; nel pomeriggio la partenza per Lanciano.
QUI LANCIANO Coppa Italia rigenerante per la squadra di mister Camplone che ieri pomeriggio, sul neutro di Chieti, nell’ultimo turno della manifestazione, ha superato con un netto 3-0 i “cugini” del Val di Sangro.
Seppure la vittoria non serva ai frentani per superare il turno – prosegue il Foggia – la prestazione è stata di quelle incoraggianti dopo il brutto stop rimediato domenica scorsa a Cava de’ Tirreni. In evidenza Jonathan Vidallè, autore di una doppietta. Per l’ex Samb i primi gol in maglia rossonera. L’autorete di Zaina ha fissato il risultato sul 3-0 a favore degli ospiti.
La banda Camplone oggi pomeriggio ha ripreso a lavorare in vista del secondo impegno casalingo di campionato, proprio contro l’ex squadra dell’attaccante argentino.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.117 volte, 1 oggi)