CUPRA MARITTIMA – Si parte. La Cuprense torna a riassaporare, per il secondo anno consecutivo, l’aria della Promozione dopo la bella figura (semifinale play off) fatta nel precedente campionato. Stagione impegnativa da interpretare al meglio, per la gioia dei numerosi appassionati che settimanalmente seguono le imprese dei gialloblu.
Il tecnico Luca Fermanelli, consapevole delle difficoltà, non si lascia intimorire: «Abbiamo una partenza in salita, pazienza. Le prime tre gare rispettivamente contro Grottese, Elpidiense-Cascinare dell’ex Clerici e Matelica, ci obbligano ad un impegno ancora superiore. Comunque credo che sarà un campionato equilibrato; le squadre si sono tutte attrezzate».
Quale il ruolo della sua Cuprense?
«Non è nel mio stile fare promesse. Vedremo di domenica in domenica il cammino che andremo a compiere. Abbiamo lavorato per far bene e migliorare i risultati dello scorso anno».
In casa della Grottese, i gialloblu non potranno contare su alcune pedine. Perozzi è stato fermato un turno dal Giudice Sportivo. Acciaccati Alighieri, il nuovo acquisto Nasini e Gabrielli. I primi due daranno sicuramente forfait, piccola speranza di recupero per l’ultimo.
A Grottazzolina, sabato prossimo (la gara, lo ha fatto sapere giusto oggi il sodalizio gialloblu, è stata anticipata di un giorno), il fischio d’inizio è alle ore 16.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 393 volte, 1 oggi)