ACQUAVIVA PICENA – Finale in bellezza per Officina dell’Arte, il festival nazionale di fine estate dedicato ad arte, cinematografia, musica e spettacolo, tenutosi nei giorni scorsi ad Acquaviva. Grandi consensi ha ottenuto il concerto de “L’Orchestra dei Fiati dell’Officina“, che ha concluso la kermesse. Cornice dell’evento (inizialmente previsto in parrocchia), svoltosi giovedì 7 settembre, alle ore 21.15, è stata la seicentesca chiesa San Lorenzo martire, messa a disposizione dell’organizzazione dal priore dell’annesso convento padre Raimondo Micoletti.
Protagonisti dello spettacolo 45 musicisti, splendidamente diretti dai maestri Federico Paci (nonché patron della rassegna), Giovanni Ieie, Alberto Albanesi, Romeo Petraccia e Lito Fontana. Gremito l’edificio religioso per la performance delle giovani promesse, che hanno ricevuto un pieno d’applausi.
Vario il programma eseguito: fra gli autori proposti, per citare solo due nomi, Damiani e Mozart.
Soddisfatto l’assessore al Turismo Andrea Infriccioli, il quale, nel ringraziare Paci e tutti i docenti del campus, nonché, per la collaborazione, l’assessore alle Attività Produttive Francesco Sgariglia, «in futuro – ha assicurato – si punterà sempre più sul festival Officina dell’Arte, che ha visto quest’anno la presenza di oltre 40 ragazzi, provenienti da varie regioni d’Italia, che hanno studiato con il massimo impegno».
Nessun’anticipazione per le prossime edizioni, che prevedranno, in ogni caso, il coinvolgimento di conservatori musicali stranieri.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 274 volte, 1 oggi)