COLONNELLA – Inquietante episodio di cronaca nella notte a Colonnella. Quattro persone con il volto coperto da passamontagna ed armate di pistole e coltelli si sono introdotte intorno alle 3 in un appartamento situato in Contrada San Giovanni. All’interno dell’abitazione si trovava una famiglia di cinque cinesi.
I malviventi li hanno bruscamente svegliati, legati con dei lacci e imbavagliati, non prima di aver intimato al proprietario dell’appartamento, il 36enne C.L., di rivelare dove custodisse denaro e altri oggetti di valore.
L’azione criminosa si è consumata in pochi istanti, durante i quali i malcapitati sono stati terrorizzati da due rapinatori sotto la minaccia delle armi, mentre i restanti componenti della banda rovistavano nelle stanze dell’appartamento.
I banditi si sono quindi dileguati, portando via un ‘bottino’ di circa 7 mila euro, alcuni telefoni cellulari e oggetti preziosi.
L’imprenditore e i suoi familiari sono riusciti a liberarsi pochi minuti dopo: per loro tanto spavento ma, per fortuna, nessuna conseguenza fisica.
Sull’episodio indagano i Carabinieri di Alba Adriatica e del reparto provinciale di Teramo. I militari in queste ore stanno acquisendo tutti gli elementi utili per ricostruire la dinamica della rapina e individuare i responsabili.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 624 volte, 1 oggi)